Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Probabile decesso naturale, ma si attende l'autopsia

DONNA TROVATA MORTA A 38 ANNI, GIALLO SULLE CAUSE

Verena Favaro abitava nella zona della Ghirada


TREVISO - L'ha trovata il compagno, quando è rientrato, venerdì pomeriggio, ma per lei ormai non c'era più nulla da fare. Verena Favaro era già morta, a soli 38 anni. Inutili i soccorsi del personale dell'ambulanza di Treviso Emergenza. La giovane, che non lavorava, era sola in casa e, date alcune difficoltà nello stabilire le circostanze del decesso, nella piccola abitazione, in zona Ghirada, dove la donna viveva da qualche anno insieme al partner e al figlio da lui avuto da una precedente relazione, sono arrivati poi anche gli agenti della Polizia e il magistrato di turno. La dimora, come prassi, è stata posta sotto sequestro in attesa di completare gli accertamenti del caso. Tutti gli elementi, però, sembrano indirizzarare verso una morte per cause naturali, con ogni probabilità un'ischemia. A fare definitiva chiarezza sarà comunque l'autopsia, che dovrebbe essere disposta a breve dal pubblico ministero.

Persona piuttosto riservata, Verena, con la quale si scambiava tutt'al più qualche saluto di circostanza, raccontano ora i vicini. Chi la conosce un po' meglio, la descrive come una ragazza di grande bellezza e di buon carattere. Da alcuni anni, tuttavia, la sua salute era peggiorata, complici anche alcuni disturbi alimentari, che neppure la felicità del nuovo rapporto familiare pareva aver contribuito a sconfiggere. Fino al drammatico epilogo.