Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Querelato per le sue affermazioni, andrÓ a processo

"VENETI UBRIACONI", OLIVIERO TOSCANI NON SI SCUSA

Il noto fotografo rifiuta una pubblica ammenda


PADOVA - Niente scuse da parte di Oliviero Toscani. Il fotografo, noto per le campagne choc per il gruppo Benetton, intervenendo alla trasmissione La Zanzara su Radio 24, lo scorso febbraio, aveva definito i veneti “un popolo di ubriaconi e di alcolizzati”. “Poveretti, non è colpa loro se nascono in Veneto – aveva spiegato -. Alcolizzati atavici erano i nonni, i padri, le madri. Il loro è un destino”. Dichiarazioni che avevano suscitato molteplici reazioni indignate in regione. Alcuni padovani non si erano limitati alle proteste, ma avevavo denunciato per diffamazione il celebre pubblicitario. In questo caso la procedura prevede un tentativo di conciliazione bonaria tra le parti: nei giorni scorsi gli avvocati degli interessati si erano incontrati per questo motivo. I querelanti patavini chiedevano una lettera di scuse ufficiali, da pubblicare sui media. Il legale di Toscani, per conto del suo cliente, ha rifiutato qualsiasi atto di questo tipo. Dunque ora i contendenti si ritroveranno davanti al giudice di pace.