Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il 24 ottobre inaugura il tratto dalle Stefanini alla penisola del Paradiso

RIPRENDONO LE VISITE NELLA "TREVISO SOTTERRANEA"

Firmata una convenzione col Comune per la gestione dell'area


Dopo le prime visite nei cunicoli sotto le mura cittadine, l'associazione Treviso Sotterranea è pronta a ripartire, forte della convenzione firmata con il Comune di Treviso. Un documento che permette all'associazione di gestire alcune aree ipogee delle mura rinascimentali per renderle accessibili e fruibili al pubblico, fornendo ai visitatori grandi e piccini tutte le garanzie di sicurezza.

Il progetto nasce dall'esperienza e dalla conoscenza tecnica dei membri dell'associazione Treviso Sotterranea, composta da professionisti in campo speleologico, archeologico e architettonico impegnati anzitutto nella ricerca e nello studio delle cavità artificiali di Treviso al fine di creare una catalogazione e documentazione puntuale di tutti i siti presenti, e, dove possibile, renderli fruibili al pubblico. Un'attività di valorizzazione del patrimonio storico di Treviso che si traduce anche nel lavoro di pulizia e conservazione dei reperti.

Il 24 ottobre il progetto verrà presentato al pubblico, lo stesso giorno sarà pubblicato il calendario delle visite e sarà quindi possibile prenotare e soddisfare le tantissime richieste, si parla di almeno un migliaio, pervenute in questi mesi. La visita costerà 10 agli adulti, e 5 ai bmbini e ai ragazzi fino ai 12 anni, comprensivi di assicurazione e attrezzatura (caschetto e pila).
Il primo percorso accessibile sarà il tratto che da Porta Piave (scuole Stefanini) porta alla Penisola del Paradiso, dove sarà possibile visitare un rifugio della Prima Guerra Mondiale, i sotterranei di porta San Tomaso e, nella penisola, verrà spiegato il sistema idraulico progettato da Fra Giocondo per difendere la città.
Per la seconda metà di novembre verrà inaugurato il secondo tratto: dal bastione Santa Sofia fino alla golena di viale Nino Bixio. E nel mentre si sta lavorando su altri possibili percorsi.

Ai nostri microfoni, in ordine gli interventi dell'assessore alla cultura di Treviso, Luciano Franchin e del presidente di Treviso Sotterranea Roberto Stocco.