Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accuse più lievi per il 41enne: lesioni e non tentato omicidio

ACCOLTELLATO AL PARCO: L'AGGRESSORE RESTA IN CARCERE

Rimane in piedi la violenza sessuale: ha importunato due 17enni



CONEGLIANO
– (gp) Si è avvalso della facoltà di non rispondere ma le accuse a suo carico sono già state ridimensionate. Nonostante sia stato convalidato l'arresto e confermata la misura di custodia cautelare in carcere, Mohamed Essaouiri sarà chiamato a rispondere di violenza sessuale su minore ma non più di tentato omicidio, reato che è stato derubricato in lesioni personali. Difeso dall'avvocato Paola Miotti, il 41enne marocchino non ha risposto alle domande del gip e il suo legale ha già annunciato che, una volta studiati gli atti, presenterà ricorso al tribunale del riesame per chiedere la modifica della misura cautelare.

L'uomo, secondo gli inquirenti, lo scorso sabato sera avrebbe tentato di adescare due ragazze di 17 anni all'interno del parco comunale Mozart di Conegliano, riuscendo a baciarne una in bocca, e avrebbe poi accoltellato allo sterno un connazionale di 25 anni che era intervenuto per difendere le giovani dalle molestie. Lo straniero si sarebbe avvicinato alle due adolescenti, sedute su una panchina, e avrebbe offerto loro del denaro per consumare un rapporto sessuale. Di fronte al rifiuto stizzito di entrambe, l’uomo avrebbe insistito riuscendo a dare un bacio in bocca a una delle studentesse. A intervenire in loro aiuto un marocchino di 25 anni che si trovava nel parco con la fidanzata.

Tra i due è nato uno scontro verbale con il 41enne che si è prima allontanato ed è poi tornato qualche minuti dopo. Il malvivente ha prima scagliato una bottiglia di vetro verso il 25enne e poi lo ha colpito all'addome con un coltello da cucina. Il ferito è stato portato all'ospedale di Conegliano e, fortunatamente, è stato curato, suturato e dimesso con una prognosi di una decina di giorni. Grazie al suo racconto e alla collaborazione di alcuni testimoni i carabinieri erano riusciti in breve tempo ad arrestare il responsabile dell'episodio.