Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accuse più lievi per il 41enne: lesioni e non tentato omicidio

ACCOLTELLATO AL PARCO: L'AGGRESSORE RESTA IN CARCERE

Rimane in piedi la violenza sessuale: ha importunato due 17enni



CONEGLIANO
– (gp) Si è avvalso della facoltà di non rispondere ma le accuse a suo carico sono già state ridimensionate. Nonostante sia stato convalidato l'arresto e confermata la misura di custodia cautelare in carcere, Mohamed Essaouiri sarà chiamato a rispondere di violenza sessuale su minore ma non più di tentato omicidio, reato che è stato derubricato in lesioni personali. Difeso dall'avvocato Paola Miotti, il 41enne marocchino non ha risposto alle domande del gip e il suo legale ha già annunciato che, una volta studiati gli atti, presenterà ricorso al tribunale del riesame per chiedere la modifica della misura cautelare.

L'uomo, secondo gli inquirenti, lo scorso sabato sera avrebbe tentato di adescare due ragazze di 17 anni all'interno del parco comunale Mozart di Conegliano, riuscendo a baciarne una in bocca, e avrebbe poi accoltellato allo sterno un connazionale di 25 anni che era intervenuto per difendere le giovani dalle molestie. Lo straniero si sarebbe avvicinato alle due adolescenti, sedute su una panchina, e avrebbe offerto loro del denaro per consumare un rapporto sessuale. Di fronte al rifiuto stizzito di entrambe, l’uomo avrebbe insistito riuscendo a dare un bacio in bocca a una delle studentesse. A intervenire in loro aiuto un marocchino di 25 anni che si trovava nel parco con la fidanzata.

Tra i due è nato uno scontro verbale con il 41enne che si è prima allontanato ed è poi tornato qualche minuti dopo. Il malvivente ha prima scagliato una bottiglia di vetro verso il 25enne e poi lo ha colpito all'addome con un coltello da cucina. Il ferito è stato portato all'ospedale di Conegliano e, fortunatamente, è stato curato, suturato e dimesso con una prognosi di una decina di giorni. Grazie al suo racconto e alla collaborazione di alcuni testimoni i carabinieri erano riusciti in breve tempo ad arrestare il responsabile dell'episodio.