Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paco Bosco, bergamasco di Rimini, andrą in una comunitą

MOLESTATA IN TRENO: 45ENNE PATTEGGIA 16 MESI

Era accusato di tentata violenza sessuale aggrvaata


TREVISO – (gp) Avvicina e minaccia con un paio di forbici una ragazza di 27 anni per ottenere da lei un rapporto sessuale. Una condotta che è costata a Paco Bosco, 45enne bergamasco residente a Rimini, un processo per tentata violenza sessuale aggravata. Difeso dall'avvocato Katia Falcomer, l'uomo se l'è cavata con un patteggiamento a un anno e quattro mesi di reclusione. Dopo aver passato più di quattro mesi rinchiuso nel carcere di Santa Bona, il 45enne ha anche ottenuto la scarcerazione e ora verrà trasferito in una comunità in provincia di Forlì-Cesena.

I fatti contestati risalgono al 13 maggio scorso e si sono consumati in una carrozza del treno regionale che collega Padova a Treviso. La vittima stava tornando a casa dal capoluogo patavino, dove lavora come impiegata: durante il viaggio, nello scompartimento in cui si trovava completamente sola, è arrivato anche l'uomo. Il 45enne si sarebbe seduto davanti a lei cercando in modo amichevole un approccio chiedendole una sigaretta. La 27enne respinge le avance e lui prima si allontana e poi ritorna nel vagone: con tono più aggressivo le chiede esplicitamente di avere con lei un rapporto sessuale. L'impiegata tenta di fuggire dallo scompartimento ma l'uomo si volta, la insegue e passa alle maniere forti: le punta al petto un paio di forbici e la costringe a seguirlo verso il bagno del vagone.

La 27enne, impaurita, prima lo asseconda e poi con uno scatto improvviso riesce a fuggire e raggiungere il capotreno che lancia subito l'allarme al 113. La telefonata, ricevuta dalla polfer di Venezia alle 21.45, permette alle volanti della polizia di Treviso di intervenire subito presso la stazione ferroviaria. Dal treno, giunto alle 21.50, scende la 27enne, sconvolta, e poi il suo aggressore che non ha neppure il tempo di abbozzare una fuga: gli agenti infatti lo bloccano e gli stringono le manette ai polsi.