Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rischi per sponde e viabilità: verranno catturati e sterilizzati

IL COMUNE CERCA FAMIGLIE ADOTTIVE PER I CONIGLI

Quasi 400 esemplari nella penisola sotto le Mura


TREVISO - A vederli sono simpatiche palle di pelo con lunghe orecchie. Ma ora stanno diventando un problema serio. Tanto che il Comune lancia una campagna per darli in adozione. I primi esemplari – si tratta di specie da compagnia - sono stati abbandonati qualche anno fa da proprietari poco rispettosi e, tenendo fede alla loro indole, si sono moltiplicati a dismisura: la colonia a ridosso della Mura conta ormai, secondo le stime, tra i 200 e i 400 componenti. Troppi. Scavando le loro tane, gli animaletti stanno compromettendo la stabilità della lingua di terra. E il loro numero è tale da spingerli ormai a cercare di raggiungere altre aree.
L'amministrazione corre ai ripari. I conigli tuttavia, non possono essere semplicemente spostati altrove, come spiega l'assessore Luciano Franchin.
Gli animali verranno catturati, visitati, vaccinati ed, nel caso, curati per eventuali malattie. Ad occuparsi delle operazioni saranno, gratuitamente, veterinari e volontari dell'Associazione animali esotici e conigli, appena verrà individuato un luogo idoneo. Il presidente dell'associazione Fabrizio Benini assicura che verranno usate reti, sparate anche da apposite pistole, e tutti gli accorgimenti perchè le bestiole non subiscano alcun trauma.
Dopodichè, si cercheranno famiglie che vogliano prendere in casa una bestiola. Ma l'invito non è rivolto solo ai singoli, ma anche a fattorie didattiche, asili, scuole che possano accoglierne più di uno, magari in attesa di ulteriori richieste.
Gli interessati possono consultare il sito www.aaeconigli.it, oltre al sito web del Comune.
Circa dieci- quindici femmine sterilizzate verranno comunque riportate nelle penisola, per evitare che le altre giovani femmine entrino in calore e cercare così di bloccare naturalmente l'espansione numerica della colonia.
Nel contempo si procederà anche ad un'opera di deterrenza. L'abbandono dei conigli, così come cani, gatti o di altri animali di affezione, è un reato penale punito dalla legge con multe da diecimila euro e fino a un anno di reclusione. Per questo, ribadisce l'assessore Franchin, verranno installate telecamere e effettuati controlli nella zona. Poi, una volta sistemati i conigli, si passerà ad affrontare la situazione di altri animali che stanno causando diversi problemi lungo i fiumi cittadini: le nutrie.