Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rischi per sponde e viabilità: verranno catturati e sterilizzati

IL COMUNE CERCA FAMIGLIE ADOTTIVE PER I CONIGLI

Quasi 400 esemplari nella penisola sotto le Mura


TREVISO - A vederli sono simpatiche palle di pelo con lunghe orecchie. Ma ora stanno diventando un problema serio. Tanto che il Comune lancia una campagna per darli in adozione. I primi esemplari – si tratta di specie da compagnia - sono stati abbandonati qualche anno fa da proprietari poco rispettosi e, tenendo fede alla loro indole, si sono moltiplicati a dismisura: la colonia a ridosso della Mura conta ormai, secondo le stime, tra i 200 e i 400 componenti. Troppi. Scavando le loro tane, gli animaletti stanno compromettendo la stabilità della lingua di terra. E il loro numero è tale da spingerli ormai a cercare di raggiungere altre aree.
L'amministrazione corre ai ripari. I conigli tuttavia, non possono essere semplicemente spostati altrove, come spiega l'assessore Luciano Franchin.
Gli animali verranno catturati, visitati, vaccinati ed, nel caso, curati per eventuali malattie. Ad occuparsi delle operazioni saranno, gratuitamente, veterinari e volontari dell'Associazione animali esotici e conigli, appena verrà individuato un luogo idoneo. Il presidente dell'associazione Fabrizio Benini assicura che verranno usate reti, sparate anche da apposite pistole, e tutti gli accorgimenti perchè le bestiole non subiscano alcun trauma.
Dopodichè, si cercheranno famiglie che vogliano prendere in casa una bestiola. Ma l'invito non è rivolto solo ai singoli, ma anche a fattorie didattiche, asili, scuole che possano accoglierne più di uno, magari in attesa di ulteriori richieste.
Gli interessati possono consultare il sito www.aaeconigli.it, oltre al sito web del Comune.
Circa dieci- quindici femmine sterilizzate verranno comunque riportate nelle penisola, per evitare che le altre giovani femmine entrino in calore e cercare così di bloccare naturalmente l'espansione numerica della colonia.
Nel contempo si procederà anche ad un'opera di deterrenza. L'abbandono dei conigli, così come cani, gatti o di altri animali di affezione, è un reato penale punito dalla legge con multe da diecimila euro e fino a un anno di reclusione. Per questo, ribadisce l'assessore Franchin, verranno installate telecamere e effettuati controlli nella zona. Poi, una volta sistemati i conigli, si passerà ad affrontare la situazione di altri animali che stanno causando diversi problemi lungo i fiumi cittadini: le nutrie.