Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, incendio doloso, distrutte rotoballe di tralci di vite

ROGO A PIAVON, IN CENERE 8MILA QUINTALI DI LEGNA

Fiamme nella notte, al lavoro 7 squadre dei vigili del fuoco


ODERZO - Spaventoso rogo nella notte a Piavon di Oderzo in via Cal Dea Piera, presso la cooperativa “Livenza”, a pochi passi dall'ecocentro comunale. In un incendio sono andati bruciati e distrutti 8mila quintali di tralci di vite in rotoballe di legna per un valore stimato di circa 50mila euro. L'allarme è stato lanciato da alcuni residenti della zona. Per domare le fiamme sono intervenuti sul posto due mezzi dei vigili del fuoco di Motta di Livenza, due da Conegliano e tre da Treviso. I danni, come detto, sono stati molto ingenti. Le operazioni di spegnimento, smassamento del materiale e di messa in sicurezza sono proseguiti fino alla tarda mattinata di oggi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della tenenza di Oderzo. I primi accertamenti svolti dagli uomini del nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco non danno molto spazio a dubbi sulla natura dell'incendio: è certamente doloso. Ignoti sono penetrati all'interno dell'ecocentro trafugando del carburante, probabilmente del gasolio, con cui sono state appiccate le fiamme. Indagini sono in corso per identificare i piromani.