Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, incendio doloso, distrutte rotoballe di tralci di vite

ROGO A PIAVON, IN CENERE 8MILA QUINTALI DI LEGNA

Fiamme nella notte, al lavoro 7 squadre dei vigili del fuoco


ODERZO - Spaventoso rogo nella notte a Piavon di Oderzo in via Cal Dea Piera, presso la cooperativa “Livenza”, a pochi passi dall'ecocentro comunale. In un incendio sono andati bruciati e distrutti 8mila quintali di tralci di vite in rotoballe di legna per un valore stimato di circa 50mila euro. L'allarme è stato lanciato da alcuni residenti della zona. Per domare le fiamme sono intervenuti sul posto due mezzi dei vigili del fuoco di Motta di Livenza, due da Conegliano e tre da Treviso. I danni, come detto, sono stati molto ingenti. Le operazioni di spegnimento, smassamento del materiale e di messa in sicurezza sono proseguiti fino alla tarda mattinata di oggi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della tenenza di Oderzo. I primi accertamenti svolti dagli uomini del nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco non danno molto spazio a dubbi sulla natura dell'incendio: è certamente doloso. Ignoti sono penetrati all'interno dell'ecocentro trafugando del carburante, probabilmente del gasolio, con cui sono state appiccate le fiamme. Indagini sono in corso per identificare i piromani.