Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello della Polizia locale: "Non lasciatevi impietosire, non sono veri poveri"

BLOCCATI ALTRI CINQUE ACCATTONI AL MERCATO DI TREVISO

Continua la lotta al racket delle elemosine


TREVISO - Continua la lotta al racket dell’accattonaggio da parte della Polizia locale di Treviso. Nella giornata di sabato, in cui si tiene anche il mercato cittadino, sono stati sanzionati cinque soggetti di nazionalità rumena e un nigeriano. Tutti sono risultati non esser mai stati segnalati sul nostro territorio. Data la recrudescenza del fenomeno, i vertici della Municipale e del Comune rinnovano l'invito alla cittadinanza a non lasciarsi impietosire. Le situazioni di effettiva indigenza vengono immediatamente segnalate al settore welfare e nello specifico i soggetti fermati e sanzionati sono riconducibili a quelle organizzazioni che gestiscono il racket delle elemosine.
La Polizia Locale continuerà a monitorare l'evoluzione del fenomeno, valutando oltre alle sanzioni e al sequestro del denaro, anche eventualità proposte di allontanamento dal territorio comunale, da trasmettere al questore, per quei soggetti che risultino recidivi.