Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello della Polizia locale: "Non lasciatevi impietosire, non sono veri poveri"

BLOCCATI ALTRI CINQUE ACCATTONI AL MERCATO DI TREVISO

Continua la lotta al racket delle elemosine


TREVISO - Continua la lotta al racket dell’accattonaggio da parte della Polizia locale di Treviso. Nella giornata di sabato, in cui si tiene anche il mercato cittadino, sono stati sanzionati cinque soggetti di nazionalità rumena e un nigeriano. Tutti sono risultati non esser mai stati segnalati sul nostro territorio. Data la recrudescenza del fenomeno, i vertici della Municipale e del Comune rinnovano l'invito alla cittadinanza a non lasciarsi impietosire. Le situazioni di effettiva indigenza vengono immediatamente segnalate al settore welfare e nello specifico i soggetti fermati e sanzionati sono riconducibili a quelle organizzazioni che gestiscono il racket delle elemosine.
La Polizia Locale continuerà a monitorare l'evoluzione del fenomeno, valutando oltre alle sanzioni e al sequestro del denaro, anche eventualità proposte di allontanamento dal territorio comunale, da trasmettere al questore, per quei soggetti che risultino recidivi.