Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicato innocente Paolo Trentin, accusato di omicidio colposo

OPERAIO MORTO A SEI ANNI DALL'INFORTUNIO: COLLEGA ASSOLTO

I proprietari della cava e il datore di lavoro avevano patteggiato


ORMELLE – (gp) Dopo i primi verdetti per la per la morte di Alessio Guerra, il 31enne di Noventa di Piave deceduto il 13 gennaio 2012 in seguito al grave infortunio di cui era rimasto vittima sei anni prima alla cava Boccato a Roncadelle di Ormelle, a causa del quale rimase tetraplegico, si è chiuso con una sentenza di assoluzione il processo all'ultimo dei quattro imputati accusati di omicidio colposo.

Accogliendo la tesi difensiva dell'avvocato Stefano Pietrobon, il giudice Michele Vitale ha assolto per non aver commesso il fatto Paolo Trentin, un operaio che stava lavorando assieme alla vittima al momento dell'incidente. I titolari della cava, Lionello e Danilo Boccato, e il datore di lavoro della vittima, Flavio Vedovato, nel marzo dello scorso anno avevano chiuso i conti con la giustizia patteggiando rispettivamente un anno, sei mesi e venti giorni, un anno, cinque mesi e dieci giorni e un anno e sei mesi. Per tutti l'accusa era relativa a delle violazioni in materia di antinfortunistica sui luoghi di lavoro.

Era il 10 giugno 2006 quando il giovane, mentre stava eseguendo lavori di manutenzione in un impianto della ditta di trasporto ghiaia, rimase schiacciato dal peso di un cassone in metallo che stava alzando con alcuni colleghi. A manovrare il macchinario era Paolo Trentin. Ebbe inizio quel giorno il calvario di Alessio Guerra: rimasto tetraplegico, il giovane venne prima ricoverato a Treviso, poi a Vicenza e successivamente a Udine, fino al ritorno a casa dove la famiglia lo ha sempre accudito amorevolmente.

Guerra aveva trascorso gli ultimi tre mesi di vita in rianimazione a San Donà per un'infiammazione alle vie respiratorie. Sembrava essersi ripreso, ma poi subentrò improvviso il peggioramento del quadro clinico che gli fu fatale. Inizialmente sul registro degli indagati finì iscritto anche il medico di base di Guerra in quanto, secondo gli inquirenti, avrebbe sottovalutato una broncopolmonite del suo paziente che ne causò poi la morte. Il tribunale di Venezia, a conclusione delle indagini, aveva in seguito disposto l'archiviazione della sua posizione.