Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'erede di Susic ha già iniziato a lavorare con la squadra

MISTER OTTONI SI PRESENTA: "PUNTERÒ SUL BEL GIOCO"

"Voglio un Treviso felice di allenarsi e giocare"


TREVISO - Claudio Ottoni, il nuovo allenatore del Calcio Treviso in sostituzione di Massimo Susic, si è presentato oggi allo stadio Tenni, assieme al presidente Paolo Pini ed al direttore sportivo Carlo Casagrande. "Ho accettato di scendere di categoria solo perché me l’ha chiesto questa società, altrimenti non avrei accettato. A Treviso c’ero già stato nel 2001, fui vice per 4 mesi di Sandreani in B, e retrocedemmo: mi piacerebbe riscattare quell’esperienza in una piazza che meriterebbe altri palcoscenici. Ma per risalire la china dovremo remare tutti assieme: non si può sempre sperare nella fortuna, bisogna puntare sul gioco, solo con quello arrivano i risultati. E la mia mentalità è quella di imporlo agli avversari, non di subirlo. Il modulo? Ho fatto il 4-3-3 come il 4-4-2 ma non è fondamentale, lo è il modo con cui scendi in campo. E ci sarà anche da valutare la condizione dei ragazzi e le loro caratteristiche tecniche, poi per domenica deciderò."
Prime sensazioni sulla sua nuova squadra?
"Ho visto serenità e parecchio entusiasmo, che dovranno esserci sempre, non solo ora col cambio di allenatore: voglio una squadra felice di allenarsi e giocare, non deve essere un sacrificio, quello lo fa chi lavora in fabbrica."
Domenica il Treviso giocherà a Mogliano, e non a Preganziol, contro l'Union Pro. Potrebbe rientrare Giovanni Furlanetto, fermo da dopo la prima partita contro il San Giorgio Sedico per carenza di ferro nel sangue.