Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la rassegna de Gli Alcuni inizia domenica 11 ottobre

AL TEATRO SANT'ANNA RIPRENDONO GLI SPETTACOLI PER BAMBINI E FAMIGLIE

Il primo spettacolo "La mucca che faceva il latte al cacao"


Un nuovo articolato cartellone di “Una fetta di teatro”, proposto da Gli Alcuni e attentamente studiato nella sua composizione, prende il via al Teatro Sant’Anna di Treviso domenica 11 ottobre alle 16,30.

Si comincia con “La mucca che faceva il latte al cacao", con Sergio Manfio (il Capi) e Francesco Manfio (l’Assistente), per la regia di Sergio Manfio. Uno spettacolo che nasce per spiegare ai bambini da dove arrivano o come sono fatti gli alimenti che mangiamo. Sembrerebbe, infatti, che molti bambini credano che le patate o le carote crescano sugli alberi o che si trovino, già sbucciate, nelle confezioni dei surgelati o, ancora, che alcuni pesci siano a forma di bastoncino; per non parlare degli ingredienti che servono per fare il pane o la pasta. 
Lo spettacolo racconta della magia messa in atto da Maga Cornacchia per diventare la nuova Regina del Paese dei Maghi. La magia consiste nel creare un curioso cocomero nero con i semi rossi che ha il potere di sottomettere tutti coloro che lo assaggiano. Purtroppo la Maga ha fatto i conti senza il Capi, l’Assistente e i Cuccioli che decidono di cercare il controincantesimo per rendere vana la sua stregoneria. Neanche a farlo apposta, gli ingredienti dell’antidoto sono normali ingredienti alimentari che vanno trovati e poi amalgamati assieme.
L’allestimento, arricchito da videoproiezioni su schermo gigante, vive del coinvolgimento del pubblico, che all’inizio troverà la ricerca molto semplice, ma poi tutto si complicherà…

Domenica 18 ottobre la rassegna “Una fetta di teatro” continua con lo spettacolo “Un topo, due topi, tre topi… un treno per Hamelin”, della compagnia Accademia Perduta.

Fino al prossimo marzo il Sant’Anna proporrà al pubblico appuntamenti per trascorrere insieme alla propria famiglia e agli amici la domenica pomeriggio, con spettacoli che offrono splendide occasioni ricreative ma anche interessanti spunti di dialogo tra grandi e piccini.

Costi e orario biglietteria
Ingresso euro 5,50 – tessera valida per 10 entrate euro 45 (si può utilizzare anche nello stesso giorno, sia per gli spettacoli che per le proiezioni in programma).

I bambini sotto i 3 anni entrano gratis. La biglietteria è aperta da lunedì a venerdì dalle 15 alle 18,30; domenica 10-12 e 15-17,30. Info: 0422.421142 | teatro@alcuni.it | www.teatrosantanna.it.

Formula per le famiglie “Parco+Teatro”

Ogni domenica pomeriggio a soli 10 euro è possibile visitare uno dei percorsi del Parco degli Alberi Parlanti e quindi assistere allo spettacolo in programma.
Per prenotazioni: 0422.694046.