Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' il primo importante trofeo per la squadra di Castelfranco

ALLA METALCO THUNDERS LA COPPA ITALIA DI SERIE A2

Nella final four di Saronno grande successo per le trevigiane


SARONNO - La Marca conquista un importante traguardo nel softball. La formazione del Metalco Thunders Castelfranco ha trionfato domenica sul diamante di Saronno nella final four della coppa Italia di serie A2, l'ultimo trofeo stagionale che segue una stagione che ha visto la squadra trevigiana promossa nella massima serie. Ad allenare il team coach Curtis Di Sale che chiude dunque alla grande un'annata storica per la formazione castellana. Il Metalco Thunders ha sconfitto nella finalissima le Bulls Rescaldina per 8-7 con una rimonta fantastica, dal 3-7 a vantaggio delle più quotate avversarie. In semifinale le castellane avevano regolato per 4-2 l'Unione Fermana.