Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicati colpevoli i moldavi Igor Sava e Mirel Sorin Ganea

RAID NELLA SALA GIOCHI: CONDANNE PER 7 ANNI DI CARCERE

Il colpo a febbraio alla "Winner Gamer" di San Pietro di feletto



SAN PIETRO DI FELETTO
– (gp) Sette anni di reclusione. A tanto ammonta la sentenza di condanna inflitta dal gup Umberto Donà a Igor Sava e Mirel Sorin Ganea, due moldavi di 34 e 26 anni finiti a processo per rispondere del reato di tentata rapina in concorso. Nonostante il pm avesse ipotizzato una pena finale, con tanto di sconto di un terzo in virtù del rito abbreviato, a un anno e dieci mesi per il primo e a due anni e due mesi per il secondo, il giudice ha stabilito che ha condannato Sava a tre anni di e Ganea, in quanto recidivo, a quattro anni. Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, i due si sarebbero resi responsabili di un raid all'interno della sala giochi “Winner games” di San Pietro di Feletto il 16 febbraio scorso riuscendo a scassinare una slot machine e a impossessarsi di 591 euro in monetine da uno e due euro. La loro azione venne però interrotta dall'arrivo di una volante della polizia che li costrinse alla fuga. I due, assieme ad altri due complici rimasti senza volto né nome, per riuscire a scappare si sarebbero scagliati contro gli agenti provocando un trauma toracico a uno di loro, giudicato guaribile in quattro giorni di prognosi. Ma i poliziotti, seppur in minoranza, riuscirono a stringere le manette ai polsi di due componenti della banda, spedendoli poi a processo per rapina e lesioni a pubblico ufficiale.