Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alle 18 in Basilicata partita molto ostica per la De' Longhi

TVB ATTENTA AI... SASSI: OGGI RISCHI GROSSO A MATERA

Pillastrini: "I loro due Usa molto forti" diretta su Veneto Uno


TREVISO - La De' Longhi oggi alle 18 affronta a Matera la prima di due trasferte di fila (poi sarà a Ferrara: dopo maver superato Roseto e Recanati la Bawer sarà un osso molto duro da rodere. E coach Stefano Pillastrini lo conferma, anche se lo stato di forma di Treviso è buono: "La mia squadra sta bene, i ragazzi sono in salute e il morale è alto dopo le prime due uscite vincenti. Ora apriamo questo mini ciclo di due trasferte con una partita impegnativa che ci aspetta a Matera. La Bawer ha americani molto forti sui cui si basa principalmente il gioco, in più c'e' Guarino che è un giocatore storico di questo campionato, molto esperto, e alcuni giovani emergenti che in queste prime partite hanno dimostrato di poter giocare a questo livello e con il passare delle partite saranno sempre più sicuri e convinti. Fondamentale per noi sarà controllare i ritmi del gioco e difendere bene i loro uno contro uno. I loro americani sono atletici e sanno giocare sia fronte chespalle a canestro, a loro duttilità impegnerà molto la nostra difesa, e dovremmo essere bravi a fronteggiarli anche lontano dalle nostre posizioni difensive abituali. In attacco invece bisognerà essere controllati e precisi per costruire bene i tiri e non perdere il controllo del gioco. Se facciamo girare bene la palla potremmo approfittarne e puntare a tirare da dentro l'area dove potremmo avere qualche vantaggio grazie alla fisicità maggiore dei nostri lunghi." Aggiunge Andrea Ancellotti: "Stiamo lavorando bene, siamo carichi dopo la difficile partita vinta domenica. Pochi cambi hanno giovato, siamo già fluidi e ben amalgamati e si è visto in queste prime due uscite, il fatto che l'ossatura della squadra sia rimasta quella dello scorso anno ha giovato molto e anche per noi nuovi è stato più facile entrare nel meccanismo, ora dobbiamo continuare così. A Matera sarà una partita difficile, secondo me ci vorrà una grande prestazione per vincere lì. Loro hanno quintetti atipici, lunghi che si allontanano dal canestro e quindi per noi non sarà facile accoppiarsi difensivamente. Penso che sarà proprio la nostra interpretazione difensiva la chiave per una partita che comunque proveremo a incanalare sui nostri binari cercando di imporre il nostro gioco. Vogliamo continuare questo bell'inizio di campionato e proviamo a far bene anche domenica a Matera."