Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alle 18 in Basilicata partita molto ostica per la De' Longhi

TVB ATTENTA AI... SASSI: OGGI RISCHI GROSSO A MATERA

Pillastrini: "I loro due Usa molto forti" diretta su Veneto Uno


TREVISO - La De' Longhi oggi alle 18 affronta a Matera la prima di due trasferte di fila (poi sarà a Ferrara: dopo maver superato Roseto e Recanati la Bawer sarà un osso molto duro da rodere. E coach Stefano Pillastrini lo conferma, anche se lo stato di forma di Treviso è buono: "La mia squadra sta bene, i ragazzi sono in salute e il morale è alto dopo le prime due uscite vincenti. Ora apriamo questo mini ciclo di due trasferte con una partita impegnativa che ci aspetta a Matera. La Bawer ha americani molto forti sui cui si basa principalmente il gioco, in più c'e' Guarino che è un giocatore storico di questo campionato, molto esperto, e alcuni giovani emergenti che in queste prime partite hanno dimostrato di poter giocare a questo livello e con il passare delle partite saranno sempre più sicuri e convinti. Fondamentale per noi sarà controllare i ritmi del gioco e difendere bene i loro uno contro uno. I loro americani sono atletici e sanno giocare sia fronte chespalle a canestro, a loro duttilità impegnerà molto la nostra difesa, e dovremmo essere bravi a fronteggiarli anche lontano dalle nostre posizioni difensive abituali. In attacco invece bisognerà essere controllati e precisi per costruire bene i tiri e non perdere il controllo del gioco. Se facciamo girare bene la palla potremmo approfittarne e puntare a tirare da dentro l'area dove potremmo avere qualche vantaggio grazie alla fisicità maggiore dei nostri lunghi." Aggiunge Andrea Ancellotti: "Stiamo lavorando bene, siamo carichi dopo la difficile partita vinta domenica. Pochi cambi hanno giovato, siamo già fluidi e ben amalgamati e si è visto in queste prime due uscite, il fatto che l'ossatura della squadra sia rimasta quella dello scorso anno ha giovato molto e anche per noi nuovi è stato più facile entrare nel meccanismo, ora dobbiamo continuare così. A Matera sarà una partita difficile, secondo me ci vorrà una grande prestazione per vincere lì. Loro hanno quintetti atipici, lunghi che si allontanano dal canestro e quindi per noi non sarà facile accoppiarsi difensivamente. Penso che sarà proprio la nostra interpretazione difensiva la chiave per una partita che comunque proveremo a incanalare sui nostri binari cercando di imporre il nostro gioco. Vogliamo continuare questo bell'inizio di campionato e proviamo a far bene anche domenica a Matera."