Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Intervista al direttore artistico Alberto Toso Fei

SPETTACOLI DI MISTERO, AL VIA LA SETTIMA EDIZIONE

Il Festival diffuso che ripropone miti e leggende del Veneto



TREVISO -
E' iniziata nel fine settimana e proseguirà fino al prossimo 6 dicembre la settima edizione degli Spettacoli di Mistero, coordinato da Regione Veneto e con la collaborazione.

7
come l’edizione a cui giunge quest’anno il Festival regionale “SPETTACOLI DI MISTERO” promosso dalla Regione del Veneto e dall’UNPLI Veneto,
57 come le località coinvolte nelle province di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza,
17 come il 17 ottobre, data che segna l’avvio delle manifestazioni che si chiuderanno il 6 dicembre, 135 come il numero di spettacoli ed eventi programmati nell’intera regione,
6.000 come il numero di volontari delle Pro Loco e delle associazioni coinvolti nell’organizzazione
80.000 come il numero di spettatori attesi, sulla scorta del successo delle passate edizioni.

Sono questi i numeri dell’edizione 2015 di “SPETTACOLI DI MISTERO”, il Festival diffuso che ripropone i miti, le leggende e le storie che fanno la ricchezza culturale del Veneto e ne rappresentano l’identità regionale, radicata in un grande passato.
Anguane, sanguanei, lumiere, folletti, fantasmi, streghe, cavalieri, dame, eremiti, sovrani sanguinari, delitti, intrighi di corte e misteri della laguna tornano a popolare il Veneto nelle notti di ottobre e novembre, regalando ai visitatori un’esperienza unica da vivere in location suggestive. Il Festival si conferma unico in Italia per numero di eventi e per capillarità: nessuna provincia resta esclusa dal ricco calendario di eventi che si snoderanno attraverso piazze, borghi, città d’arte, boschi, castelli, ville venete, musei, teatri, biblioteche, antiche chiese, chiostri, parchi fluviali e la laguna di Venezia.
Anche quest’anno la Direzione Artistica del Festival è affidata allo scrittore Alberto Toso Fei:
"Questo Festival del Mistero è un po' anche il Festival dello straordinario; straordinario come sia entrato in pochissime edizioni nel novero delle grandi e attese manifestazioni autunnali, con una risposta di pubblico ogni anno più confortante. Straordinario come sia sentito e amato da veneti e non veneti, che lo sentono come una cosa loro; d'altronde, non può essere altrimenti: i luoghi, le storie e molte forme di narrazione scelte per rappresentarle parlano al profondo, ed esercitano un fascino a cui non si può resistere. È un festival ricco della ricchezza enorme del Veneto, in termini storici e culturali; parla delle nostre radici antiche: noi non abbiamo fatto altro che metterle in scena".

Il Concorso “Tutela, valorizzazione e promozione del Patrimonio Veneto”
Il Festival è anche l’occasione per proporre agli alunni delle scuole venete di confrontarsi con la valorizzazione della storia e delle storie della nostra regione, grazie al Concorso “Tutela, valorizzazione e promozione del Patrimonio Veneto” promosso dall’’Assessorato Regionale all’Identità Veneta, dall’UNPLI Veneto e dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto. Il concorso, oltre a proporre una riflessione sulla lingua veneta e sul patrimonio storico-artistico e enogastronomico regionale, solletica la fantasia dei ragazzi chiedendo loro di raccogliere, raccontare e drammatizzare le leggende ed i misteri del proprio territorio.
Le scuole interessate dovranno iscriversi entro il 30 novembre accedendo al sito www.unpliveneto.it, scaricando il bando e compilando l’apposito formulario. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 16 febbraio 2016 alla segreteria organizzativa concorso@unpliveneto.it. Le premiazioni si terranno il 25 marzo a Venezia in occasione delle celebrazioni della Festa del Popolo Veneto.

Cristiano Corazzari – Assessore alla Cultura Regione del Veneto
Il Festival dei Misteri contribuisce a far conoscere a un vasto pubblico i luoghi leggendari, misteriosi, esoterici e mitologici del Veneto. Si tratta d’iniziative di promozione e valorizzazione dell’identità veneta che ci permettono di creare occasioni per una maggiore conoscenza e consapevolezza del territorio attraverso la riscoperta dell’immaginario collettivo veneto, vissuta valorizzando i luoghi e le loro peculiarità.
Un grazie particolare al Comitato Regionale UNPLI Veneto, che raccoglie le oltre 500 Pro Loco della nostra regione e promuove insieme alla Regione Veneto quest’originale Festival. Realtà associative che svolgono un’importante azione di utilità sociale e che con i loro tanti volontari sono, di fatto, anche i custodi della memoria storica di un luogo e dei suoi abitanti.
È necessario rivitalizzare le iniziative che mirano alla riscoperta e alla valorizzazione del patrimonio etnico-culturale delle epoche passate, dando fiato ad un dialogo tra generazioni, affinché passato e presente possano coesistere per affrontare insieme e con successo la sfida del futuro.
A lavorare dietro le quinte sono centinaia di volontari delle Pro Loco e dell’associazionismo coordinati dall’UNPLI Veneto. Sono loro a scegliere storie, leggende e ad interrogare la memoria dei luoghi per riscoprirne il fascino arcano e valorizzarlo con rappresentazioni teatrali, letture e racconti, mostre, itinerari guidati, escursioni in barca e cene letterarie.

Giovanni Follador – Presidente UNPLI Veneto
“Centinaia di Pro Loco in tutto il Veneto si sono mobilitate anche quest’anno per dar vita ad un Festival che è fiore all’occhiello tra le manifestazioni culturali della regione e dell’intera penisola. Non esiste infatti in tutta Italia un altro festival diffuso nel territorio in modo così capillare, un festival capace di offrire per due mesi un calendario ricco di eventi, un festival capace di interessare luoghi diversi e suggestivi della nostra regione: borghi, città d’arte, ville, castelli, parchi, boschi, e la meravigliosa laguna. L’autunno veneto si tinge ancora una volta di mistero. Le storie un tempo raccontate nelle notti passate a far filò, le leggende che permeano di mistero boschi, antichi castelli e sontuose ville, rivivranno anche quest’anno grazie all’impegno di migliaia di volontari dell’universo Pro Loco e di altre associazioni, in un Festival capace di valorizzare l’immenso patrimonio storico artistico e culturale del nostro Veneto”.
Week end del Mistero

Nell’edizione 2015 gli organizzatori offrono la possibilità di aggiudicarsi un week end in uno dei luoghi del mistero protagonisti del Festival. È infatti in distribuzione una cartolina promozionale dove sono riportate le fotografie di 7 spettacoli della passata edizione realizzati in 7 diverse location, chi indovinerà tutti i luoghi riportati in fotografia, compilando e riconsegnando la cartolina ad uno dei 99 eventi in programma, potrà trascorrere un week end in uno dei luoghi del Mistero offerto dall’organizzazione del Festival.