Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel 2015 la struttura trevigiana ha avviato oltre 22mila pratiche

IL GOVERNO TAGLIA ALTRI 48 MILIONI, L'ALLARME DEI PATRONATI

Fuser (Inas Cisl): "Così gli utenti dovranno pagare"


TREVISO - Il Governo nel 2014 ha applicato tagli per 35 milioni di euro al sistema patronati, giustificati come necessari per mettere in campo una riforma del settore, tale da garantire chiarezza e trasparenza per i cittadini. Aveva assicurato ai sindacati che un simile intervento avrebbe evitato ulteriori ridimensionamenti del fondo.
Il testo della legge di stabilità, che arriverà in Parlamento a giorni, pare però prevedere la riduzione di ulteriori 48 milioni di euro - solo ieri erano ancora 28 - e l'abbassamento dell'aliquota di finanziamento.
Il Patronato Inas Cisl di Treviso ha aperto 27.356 pratiche nel 2014 e per il 2015 (dati di fine agosto) sono già 22.515 le pratiche attivate. Nel dettaglio, 2.374 pratiche per pensioni, 9.331 richieste di indennità ASPI, 1.633 mobilità, 2.315 maternità, 2.923 ricostituzione di pensioni per contributi e redditi.
“Quei fondi, per i patronati italiani, significano riuscire a dare lo stipendio ad un operatore di patronato in più o ad uno in meno, per fornire un servizio sempre più efficiente alle centinaia di persone che entrano tutti i giorni nei nostri uffici” - dichiara Michela Fuser responsabile patronato Inas Treviso – Ogni giorno diamo risposte e supporto ai cittadini gratuitamente, cosa che verrebbe meno senza il supporto delle nostre strutture, e costringerebbe le persone a pagare per avere questi servizi”.
“Aspettiamo risposte chiare su tutte le questioni aperte – conclude Fuser - per comprendere se davvero il Governo intenda ignorare il nostro lavoro e rinunciare all'unica dorsale sociale che può supportare lo sviluppo di un nuovo sistema di welfare per il paese".