Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di maltrattamenti in famiglia un 45enne di Riese Pio X

MINACCE E RICHIESTE DI DENARO: PORTA IL FIGLIO IN AULA

Il racconto della donna al giudice: "Era necessario fermarlo"


RIESE PIO X - Per anni ha sopportato le violenze psicologiche e le minacce del figlio, versandogli decine e decine di migliaia di euro nella speranza che potesse realizzarsi nel lavoro e nella vita. Ma alla fine una mamma di 77 anni di Riese Pio X ha detto basta, trascinando il figlio in tribunale per maltrattamenti in famiglia. La donna, in lacrime, si è seduta sul banco dei testimoni per raccontare al giudice le circostanze che l'hanno spinta a portare a processo il 45enne. Costituitasi parte civile con l'avvocato Ivana Taschin, la donna ora ha formalizzato una richiesta di risarcimento danni di 150 mila euro. E sarebbero soltanto una parte di tutti quelli che avrebbe elargito al figlio nel corso degli anni, estorti con minacce quotidiane e pressioni. Il motivo dei soprusi che avrebbe subito, secondo l'accusa sarebbe sempre stato legato al denaro. “Se non mi dai i soldi mi ammazzo”, oppure “conosco tanti brasiliani che per mille euro ti farebbero fuori”, e ancora “stare con voi mi fa schifo ma sono senza soldi e mi sento un fallito per cui mi devi pagare”. Sarebbero soltanto alcune delle frasi che il 45enne, difeso dall'avvocato Francesco Tartini, avrebbe rivolto alla madre. I fatti contestai risalgono al periodo compreso tra il 2010 e il settembre 2012, quando la donna decise di sporgere denuncia ai carabinieri. Il figlio, informatico, per far partire la propria attività avrebbe ricevuto dalla madre 150 mila euro derivanti dalla vendita di un terreno, la liquidazione dopo 40 anni di lavoro ricevuta dall'Ulss in cui la donna lavorava come impiegata, oltre a bonifici e assegni a cadenza quasi settimanale. Soldi che il 45enne avrebbe anche utilizzato per giocare in borsa, stando a quanto ha detto la donna. Dopo essersi trasferito per un paio d'anni in Thailandia, e aver vissuto anche in Brasile, il 45enne avrebbe dilapidato tutto tornando poi nella casa della madre. Sarebbe stato a quel punto, nel 2010, che sarebbero iniziate le richieste continue di soldi. Richieste condite da minacce tanto che la donna sarebbe arrivata a chiedere, pagando di tasca sua, un servizio di vigilanza notturna, un dispositivo di controllo delle telefonate e avrebbe fatto installare una grata con doppi lucchetto in casa per dividere l'appartamento al piano terra del figlio con il suo al primo piano.