Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arestato dalla Polizia Locale: secondo caso in due settimane

ALTRO PROFUGO SORPRESO A SPACCIARE A PORTA ALTINIA

Giovane del Gambia vendeva hashish a minorenni


TREVISO - E' il secondo caso in poco più di due settimane: un giovane africano è stato sorpreso mentre smerciava delle dosi di hashish ad alcuni ragazzi nei pressi dei giardinetti di Porta Altinia. Gli accertamenti di rito hanno rivelato che lo spacciatore è ufficialmente un profugo, ospitato in una struttura di accoglienza in città. Per il 25enne cittadino del Gambia sono scattate le manette: la Polizia locale di Treviso l'ha bloccato mentre stava vendendo lo stupefacente ad alcuni minorenni nei pressi dei giardinetti di Porta Altinia. Portato al comando, è risultato essere uno dei richiedenti asilo arrivati in questi mesi nella Marca, attualmente domiciliato al Centro accoglienza stranieri di viale Verdi.
Sempre vicino a Porta Altinia, l'8 ottobre scorso, la Municipale aveva arrestato per spaccio di marijuana un altro immigrato, anch'egli originario del Gambia, ospitato alla Caserma Serena.
Tornati sul luogo dopo l'arresto, gli agenti hanno passato al setaccio la zona, grazie anche il cane poliziotto Trixie, ed hanno trovato altri 14 grammi di “fumo”:, Un'operazione che, per il sindaco Giovanni Manildo e il vice Roberto Grigoletto, dimostra come le attività messe in campo dall'amministrazione comunale per garantire la sicurezza in città stiano dando risultati positivi. Ma i vertici di Ca' Sugana sottolineano l'urgenza di vedere adottati al più presto strumenti per allontanare, fuori dai confini comunali e regionali, soggetti trovati a delinquere: "Accogliere le persone che fuggono dalla guerra è necessario e doveroso – affermano Manildo e Grigoletto -, ma abbiamo sempre detto e torniamo a ribadirlo, che le regole devono essere rispettate da tutti. Quindi è necessario che chi delinque o non sta alle regole possa essere allontanato in tempi brevi dalla nostra città".