Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Eletta nell'assemblea di domenica: "Porteremo trasparenza"

"SITUAZIONE PESANTE, PIÙ LAVORO DI QUANTO CI ASPETTASSIMO"

Annalisa Pellizzari è l'unica donna nel cda di Credito Trevigiano


VEDELAGO - E' l'unica donna del nuovo cda di Credito Trevigiano. Anche se sottolinea di non aver mai fatto "di queste distinzioni: contano le competenze. D'altra parte, mi pare che le donne fossero in minoranza anche tra i soci". Annalisa Pellizzari, imprenditrice, guida insieme ai fratelli l'omonima catena di negozi di moda, con 13 punti vendita e 420 dipendenti, è consapevole della situazione non facile in cui si trova la banca ed non si nasconde che "ci sarà tanto da lavorare, molto più di quanto ci aspettassimo".
"La banca ha bisogno di ripartire da una situazione pesante - sottolinea -. E occorre farlo con modalità diverse dal passato. Porteremo nella gestione della banca i nostri valori: correttezza, trasparenza, serietà, impegno, voglia di lavorare". Spiega di non poter indicare possibili linee di intervento, prima di aver studiato in modo approfondito i dati di bilancio. Tra i primi atti, comunque, indica un incontro con il personale dell'istituto, che in assemblea aveva espresso una forte critica al trattamento ricevuto dai commissari. Occorrerà recuperare il rapporto anche con loro: "Hanno dovuto subire una riduzione degli stipendi, e questo ovviamente non piace a nessuno. Ma, in questi anni di crisi, moltissime imprese di ogni settore hanno dovuto fare lo stesso". "Già da lunedì (dopo il passaggio di consegne con in commissari, ndr) - ribadisce - saremo operativi: subito a testa bassa , si lavora".