Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Definite le dotazioni organiche: salvi in 262, in bilico 171

PROVINCIA, 119 DIPENDENTI IN MENO ENTRO IL 2017

Pensionamenti e ricollocamenti, ma anche mobilità


TREVISO - Alla fine dell'anno prossimo, la Provincia avrà 119 dipendenti in meno. E' questo il primo effetto della riorganizzazione dell'ente imposta dalla legge. Si tratta di personale dichiarato in sovrannumero: i più fortunati, entro il 31 dicembre 2016, andranno in pensione, anche grazie a possibili scivoli, o si ricollocheranno, altri entreranno in mobilità, ma per alcuni, semplicemente, terminerà il rapporto di lavoro.
In attuazione delle norme, l'amministrazione, infatti, ha raggiunto l'accordo con i sindacati di categoria per ridefinire il proprio organico.
“Salvi” 262 addetti che rientrano nella dotazione per le funzioni fondamentali e generali di amministrazione. Un'altra quota, invece, benchè formalmente inserita in sovrannumero, rimane per il momento al proprio posto, in attesa di capire a quale ente verranno assegnate le funzioni di cui si occupa. E' il caso dei 70 dipendenti del centro per l'impiegno, c173he dovrebbero passare sotto l'amministrazione statale. Ma nel novero dei “sospesi” rientrano anche i 24 agenti della polizia provinciale ed altre 77 unità legate a funzioni non fondamentali attualmente svolte dalla Provincia.
La legge Delrio e la legge di Stabilità stabiliscono di recuperare dal comparto delle Province un miliardo nel 2015, due nel 2016 e tre nel 2017. Inoltre, è stata imposta alle Province la riduzione del 50% della spesa per il personale all'8 aprile 2015: a quella data il Sant'Artemio contava 552 dipendenti. Già lo scorso gennaio, peraltro, la Provincia di Treviso aveva deliberato il prepensionamento di 25 addetti.
“Non è stato certo un compito facile, ma grazie all'intelligenza e la disponibilità di tutte le parti in causa siamo riusciti a deliberare dotazione e sovrannumeri”, spiega il presidente Leonardo Muraro, che ringrazia i lavoratori e le loro organizzazioni.
“Nessun ringraziamento invece a questo Governo – attacca Muraro - che ha messo in piedi una riforma senza criterio, senza regole, senza né arte né parte, costringendoci a manovre come questa. In attesa della Legge Regionale, dunque, ci auguriamo che i servizi per i cittadini possa continuare a essere erogati”.