Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indetta la gara d'appalto per la progettazione esecutiva

VITTORIO VENETO AVRÀ UN OSPEDALE ANTISISMICO

Il dg dell'Ulss 7 Dei Tos: "Stiamo investendo 15 milioni di euro"


VITTORIO VENETO - (db) Indetta la gara d’appalto per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori di adeguamento sismico dell’ospedale di Vittorio Veneto: l’investimento complessivo sarà di 5.400.000 di euro. L’intervento interesserà tutti i nove piani dei due “corpi alti” dell’ospedale di Costa. 
Per adeguare il nosocomio, risalente agli anni ’70, alle attuali norme in materia di sicurezza sismica saranno demolite e rifatte in calcestruzzo armato alcune scale e strutture, sia interne che esterne e saranno inserite, in tutti e nove i piani, pareti aggiuntive “sismoresistenti”, sempre in calcestruzzo armato. La Società Iconia Ingegneria civile del prof. Renato Vitaliani, che ha redatto lo studio di fattibilità dell’intervento di adeguamento sismico, ha inoltre previsto una serie di interventi che serviranno per collegare le nuove strutture ai corpi esistenti: sia le demolizioni che i rifacimenti saranno effettuati prevalentemente dall’esterno, per limitare il più possibile le interferenze con la funzionalità ospedaliera, in modo che l’attività, nei reparti, possa continuare. L’intervento, data la complessità, sarà realizzato per stralci, sempre per limitare i disagi all’attività ospedaliera. La ditta che si aggiudicherà l’appalto avrà a disposizione 26 mesi per completare le opere previste.
“L’importante adeguamento sismico che andremo a fare sull’ospedale di Vittorio Veneto – sottolinea il direttore generale dell’Ulss 7, Gian Antonio Dei Tos – va ad aggiungersi agli altri interventi di riqualificazione strutturale in atto sia all’ospedale di Vittorio Veneto che a quello di Conegliano: stiamo investendo, complessivamente, oltre 15 milioni di euro”.
Ospedale di Vittorio Veneto: oltre all’intervento di adeguamento sismico sono in corso i lavori di riqualificazione della Piastra ambulatoriale, dei locali esequiali e l’adeguamento del polo tecnologico. L’investimento complessivo ammonta a 9.765.000.
Ospedale di Conegliano: è in via corso la riqualificazione dell’area dell’ex Anatomia Patologica, intervento che permetterà, a inizio 2016, il rientro dell’Unità Operativa attualmente ospitata al De Gironcoli; sono in corso anche i lavori di riqualificazione e adeguamento sismico del II piano ala est, destinati ad ospitare degenze di area medica; a breve partirà anche la riqualificazione del IV piano, ala ovest,  destinata ad ospitare degenze multispecialistiche. Da poco sono stati ultimati, inoltre, i lavori di realizzazione del nuovo parcheggio interno e dell’area di stoccaggio rifiuti nell’area delle ex casette. L’investimento complessivo ammonta a 5.425.000.