Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ignoti sono penetrati nella struttura di via amendola a Villorba

UFFICIO INCENDIATO ALLA DLF GROUP: ERA SEQUESTRATO

Distrutti documenti e computer della ditta, indagini in corso



TREVISO
– (gp) Un incendio, di chiara matrice dolosa, ha distrutto un ufficio di 20 metri quadri della DLF Group srl in via Giovanni Amendola a Villorba. La struttura, sottoposta a sequestro giudiziario in quanto i vertici della ditta sono indagati per bancarotta fraudolenta, è stata salvata dal pronto intervento dei vigili del fuoco ma i documenti e i computer contenuti nell'ufficio sono andati completamente distrutti. Il titolare dell'azienda, Stefano Babetto, ha riferito che nella notte ignoti hanno forzato la porta sul lato est della struttura e sono penetrati nel magazzino. Non trovando contanti, avrebbero deciso di appiccare l'incendio. Sul fatto che l'incendio sia stato doloso ci sono pochi dubbi: in prossimità dell'ingresso è stata infatti trovata una tanica con del liquido infiammabile all'interno. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco di Treviso, sono intervenuti anche i carabinieri per le indagini del caso.