Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato 31 ottobre in scena con "La fabbrica dei Preti"

GIULIANA MUSSO APRE LA RASSEGNA TEATRALE DI ZERO BRANCO

Primo spettacolo di Zero Infinito, in villa Guidini


ZERO BRANCO - Finamente si alza il sipario di “Zero Infinito”, la rassegna teatrale organizzata dal Comune di Zero Branco, a cura dell'associazione Echidna, ospitata nell'auditorium Comisso, in villa Guidini.
Ad inaugurare questa prima stagione di spettacoli è, sabato 31 ottobre ore 21.00, Giuliana Musso, una dei maggiori esponenti del teatro di narrazione in Italia, col suo celebre lavoro “La fabbrica dei preti”. Uno spettacolo che intreccia tre diverse forme di racconto: un reportage della vita nei seminari declamato dal “pulpito” (ispirato al racconto di Don Bellina), la proiezione di tre album fotografici e la testimonianza vibrante di tre personaggi (un timido ex-prete, un ironico prete anticlericale ed un prete poetaoperaio).

In apertura un prologo che ci ricorda cosa è stato il Concilio Vaticano II (1962-1965). Sul palco una serie di schermi di proiezione degli anni ’60 e alcuni abiti appesi: una tonaca, un vestito da sposo, un clergyman, una tuta da operaio. I tre personaggi interpretati da Giuliana sono uomini anziani che si raccontano con franchezza: la giovinezza in un seminario, i tabù, le regole, le gerarchie, e poi l’impatto col mondo e col mondo delle donne, le frustrazioni ma anche la ricerca e la scoperta di una personale forma di felicità umana.

Lo sfondo di ogni racconto è quella stessa cultura cattolica che ha generato il nostro senso etico e morale e con esso anche tutte le contraddizioni e le rigidità che avvertiamo nei nostri atteggiamenti, nei modelli di ruolo e di genere, nei comportamenti affettivi e sessuali. Lo spettacolo, mentre racconta la storia di questi ex-ragazzi, ex- seminaristi, ci racconta di noi, delle nostre buffe ipocrisie, paure, fragilità… e della bellezza dell’essere umano. E così mentre ridiamo di loro, ridiamo di noi stessi e mentre ci commuoviamo per le loro solitudini possiamo, forse, consolare le nostre.

La Fabbrica dei Preti è l’ultimo lavoro di indagine e scrittura di Giuliana Musso, con le canzoni e musiche di Giovanni Panozzo, Daniele Silvestri, Marcello Serli, Mario D’Azzo, Tiromancino, produzione La Corte Ospitale.


Biglietti: 16 € – 13 € | residenti 13,50 € – 11,50 €

Riduzioni: fino ai 25 anni e dai 65 anni; iscritti alla biblioteca comunale; portatori di handicap e accompagnatori; soci Coop Adriatica
Prevendita biglietti con posti numerati:
Presso il Teatro Comisso dal 24 ottobre ore 10,30-12,30
il sabato precedente lo spettacolo
Vendita biglietti il giorno dello spettacolo: un'ora prima dell’orario di inizio dello spettacolo

Prenotazioni: Echidna tel 041 412500 – 340 9446568 dal 21 ottobre, orari d’ufficio i biglietti prenotati vanno ritirati entro 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo