Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Processati per direttissima, due fratelli restano ai domicliari

RAID ALLE SCUOLE MEDIE DI POSTIOMA: TRE IN MANETTE

Accusati di aver colpito anche alla Polisportiva Postioma



PAESE
– (gp) Uno è stato liberato, ma due rimangono agli arresti domiciliari. In attesa del processo per direttissima, che verrà celebrato a metà dicembre, è stato convalidato l'arresto dei tre romeni di 25 anni beccati dai carabinieri sabato mattina dopo aver colpito alla Polisportiva Postioma, da dove è stato rubato un computer portatile, e all'interno della scuola media “Visentin” di Postioma di Paese. I tre erano stati notati a bordo di un'auto dai carabinieri e sono stati fermati per un controllo. All'interno della vettura sono stati rinvenuti due cacciaviti e un paio di guanti. Materiale che ha insospettito i militari che hanno proceduto al fotosegnalamento dei tre ragazzi. Nel frattempo, mentre ancora si trovavano in caserma, sono giunte le denunce di furto da parte della Polisportiva e della scuola media. La refurtiva (il pc portatile e circa 50 euro in monetine) corrispondeva a quanto era stato trovato in possesso dei tre ragazzi, per i quali sono così scattate le manette.