Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sara Camolese vista l'ultima volta ieri in centro a Erto

ESCURSIONISTA TREVIGIANA DISPERSA A LONGARONE

Ricerche in corso di Soccorso Alpino e carabinieri


ERTO E CASSO - Da ieri sera il Soccorso alpino di Longarone sta intervenendo assieme ai soccorritori di Val Cellina, Maniago e Prodenone per cercare una ragazza trevigiana, aspirante istruttrice del Cai di Oderzo, non rientrata da un'escursione nella zona tra Erto e Casso. La giovane, Sara Camolese, infermiera 30enne di Biadene di Roncade, partita in mattinata per un giro, è stata vista l'ultima volta in centro a Erto attorno alle 11, con abbigliamento da montagna, zaino e racchette, e, quando non si è presentata a casa, dove era attesa, è scattato l'allarme. Poiché non si conosce l'itinerario che intendeva seguire e dal suo cellulare risponde la segreteria telefonica, i soccorritori stanno perlustrando l'area sopra gli abitati, Borgà e la Val Zemola e l'elicottero della Protezione civile del Friuli sta effettuando una ricognizione dall'alto. A partecipare alle ricerche anche i carabinieri della Compagnia di Spilimbergo e i vigili del fuoco di Maniago. A lanciare l'allarme, ieri sera, sono stati i genitori della ragazza che possiedono ad Erto un'abitazione. Il padre e la madre, non vedendola rientrare e impossibilitati a mettersi in contatto con lei attraverso il cellulare, si sono rivolti alle forze dell'ordine. Per ora le ricerche non hanno dato esito.