Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il Coisp: "Dovrebbe essere un commissariato"

CA' FONCELLO SGUARNITO DAL POSTO DI POLIZIA

Da circa un mese assente per malattia l'agente preposto


TREVISO - Da circa un mese l'ufficio di polizia presente al Ca' Foncello è sguarnito perchè l'unico agente assegnato a questo presidio risulta essere in malattia: per le funzioni urgenti vengono inviati al nosocomio agenti dalla Questura. A denunciare il fatto è il sindacato di polizia Coisp che sottolinea come i frequentatori dell'ospedale (una piccola città in cui transitano almeno 10mila persone) non possano usufruire di uno sportello utile per presentare eventuali denunce. "Quando pensiamo al Posto fisso di Polizia presso l’Ospedale, l’idea che ci passa per la mente è quella di una piccola cittadina che viene scarsamente considerata dal responsabile della Questura di Treviso -spiega Berardino Cordone, segretario del Coisp- e la rabbia che scoppia dentro di noi a causa di questo comportamento aumenta ancora di più quando ci sentiamo impotenti leggendo ciò che succede. Fortuna che ultimamente hanno effettuato un arresto i carabinieri .. ma a fronte di questo arresto ci chiediamo .. quanti malviventi sfuggono alla giustizia? Quanti reati non vengono scoperti perche si mette in secondo piano un ufficio di polizia? Quanti cittadini che hanno bisogno dei nostri servizi non possono avvalersene e, soprattutto, quante persone devono aspettare tantissimo tempo prima di dare l’estremo saluto ai loro cari perche manca il personale della Polizia di Stato per i previsti rilievi di legge?".