Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stagista soccorsa dall'ass. capo della Polaria Mauro Maurizio

RISCHIA DI SOFFOCARE CON UNA MELA: AGENTE LA SALVA

La 18enne Irene Liziero stava facendo uno stage ad AerTre


TREVISO - Rischia di soffocare mangiando una mela ma viene salvata da un agente della Polaria. Protagonista della storia a lieto fine, avvenuta lo scorso 4 novembre all'aeroporto Canova di Treviso, è Irene Liziero, studentessa 18enne di Paese che frequenta l'istituto per il turismo Mazzotti. La giovane, che ha appena terminato uno stage per AerTre presso lo scalo trevigiano, era in pausa pranzo assieme a un'amica quando stava per soffocare a causa di un pezzo di mela che le si era bloccato in gola. La 18enne stava perdendo i sensi ed è stata salvata dal pronto intervento dell'assistente capo Mauro Maurizio il quale, praticando la manovra di Heimlich, è riuscito a far espellere alla ragazza il boccone. Un gesto, compiuto per la prima volta dall'agente, che ha di fatto salvato la vita alla ragazza, come sottolineato dai sanitari intervenuti. Il loro arrivo, seppur immediato, è risultato fortunatamente inutile visto che la giovane si era ripresa subito dopo. Un elogio all'operato dell'assistente capo è giunto non solo dalla famiglia della giovane, dai medici e dai colleghi, ma anche dal dirigente della Polaria di Treviso Stefania Niero.
 

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica