Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervō il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giovane si č costituito dopo una fuga durata 24 ore

CICLISTA UCCISO A ROMA, IL PIRATA Č UN 17ENNE DI TREVISO

La vittima č Luciano Zerlenga, benzinaio 52enne di Frascati



TREVISO
– Si è costituito a Treviso il nomade di 17 anni che giovedì pomeriggio aveva investito e ucciso un ciclista in zona Casilina a Roma per poi fuggire senza prestare soccorso. La vittima è Luciano Zarlenga, 52enne di Frascati. Il giovane, dopo l'incidente, si era dato alla fuga a piedi abbandonando la Honda in un terreno di via Olivarella, non lontano dal luogo dell'incidente. Attraverso la targa, gli agenti della municipale sono subito risaliti all'intestatario dell'auto: si tratta di un anziano di Napoli che ne avrebbe intestate altre 500, ma avrebbe anche venduto la macchina a un uomo di circa 30 anni, un rom sinti che vive in zona Colle Mattia, borgata Finocchio. Al volante dell'auto però non c'era il 30enne ma il ragazzo di 17 anni, che risulta residente a Treviso, dov'era scappato subito dopo il sinistro per evitare di essere preso. Ormai braccato dagli inquirenti, il giovane ha deciso di costituirsi nella caserma dei carabinieri di Treviso.