Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di tentato omicidio un albanese senza fissa dimora

SPARA AL RIVALE DOPO UNA LITE: FERMATO UN 29ENNE

Denunciati due connazionali: avevano 70 gioielli rubati


SPRESIANO – Un albanese di 29 anni, senza fissa dimora, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria in quanto ritenuto il responsabile dell'esplosione di tre colpi di arma da fuoco calibro 7.65, lo scorso 25 ottobre, all'esterno della sala slot Empire Millionarie di via Galvani a Spresiano. I militari sono arrivati a lui dopo due settimane di indagini serrate e lo hanno fermato a bordo di un'Audi A3, con targa albanese, la scorsa notte. Un blitz che ha portato anche alla denuncia a piede libero di due suoi connazionali, che si trovavano con lui, per il reato di ricettazione in quanto nel giubbotto di uno di loro sono stati rinvenuti circa una settantina di gioielli provento di furto. Le accuse a carico del 29enne sono però più pesanti: oltre alla ricettazione dell'auto rubata, una Golf, utilizzata la sera del regolamento di conti con un 36enne di Susegana, destinatario dei tre proiettili, l'uomo dovrà rispondere anche di tentato omicidio e porto abusivo di armi. A scatenare la sua ira sarebbe stato un diverbio nato per un apprezzamento di troppo a una ragazza. Il 29enne, dopo aver lasciato il piazzale del locale, sarebbe tornato al volante dell'auto rubata e avrebbe mirato contro il rivale, colpendolo di striscio soltanto una volta: il proiettile è stato poi trovato conficcato nel cappuccio della giacca della vittima.


Galleria fotograficaGalleria fotografica