Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervista al presidente pro tempore Alberto Baccichetto

"LA ESSE": ECCO LA NUOVA COOPERATIVA SOCIALE

Nata dalla fusione delle coop trevigiane Il Sestante e Servire


TREVISO - Con l'Assemblea dei soci alla presenza del notaio, le cooperative sociali Il Sestante e Servire hanno ufficializzato il progetto di fusione. La nuova organizzazione che nasce si chiama La esse e riflette, già a partire dal nome, il percorso che ha portato alla sua creazione. Si parte da una lettera comune, quella iniziale, che simbolicamente racchiude valori, punti di forza e obiettivi condivisi, per costruire un'esperienza sociale solida e innovativa.
Iniziato due anni fa, il confronto interno ha coinvolto da subito tutti i soci per arrivare all’approvazione formale della fusione sancita giovedì 5 novembre.

Innovazione, partecipazione e cambiamento sono le linee guida che accompagneranno il percorso della cooperativa La esse, con l'obiettivo di rispondere ai bisogni reali scoperti delle persone, per favorire processi di innovazione sociale nel contesto in cui vivono. Attraverso la lettura attenta delle dinamiche del territorio e l’attivazione delle risorse della comunità, La esse propone progetti e interventi con uno sguardo trasversale che spazia dal lavoro alla casa, dall'immigrazione alla marginalità, dall'infanzia e adolescenza fino al tema della famiglia. In particolare, nel confronto con i soggetti deboli e emarginati, la cooperativa si muove per costruire situazioni di vita e lavoro alternative rispetto a percorsi predefiniti, senza perdere mai di vista la promozione del benessere delle persone e del proprio futuro.

“La esse vuole avere un ruolo fortemente diretto al cambiamento sociale – afferma Francesca Dettori, presidente di Servire - Promuovere il cambiamento per noi significa costruire progetti che attivano le persone e le comunità nell’affrontare i problemi e nel costruire nuovi legami sociali. I problemi sociali che oggi ci troviamo ad affrontare possono diventare opportunità solo se le persone decidono per le proprie vite e per le comunità in cui abitano”.

“La esse sarà una risposta nuova alla vita sociale contemporanea, si svilupperà sui diversi temi che caratterizzano entrambe le cooperative ma con una costante apertura ai nuovi bisogni e alla costruzione di partnership con i soggetti del territorio che condividono i nostri obiettivi – dice Alberto Baccichetto, presidente de Il Sestante - Sarà una organizzazione attenta alla partecipazione interna dei propri soci e alla forte condivisone delle linee strategiche”.

Raccogliendo l’eredità di due organizzazioni radicate nel trevigiano da 26 anni, La esse offre un contributo concreto al dibattito che sta interessando il Terzo Settore. Contando oggi sull'impegno di 107 soci e lavoratori, l'organizzazione sarà attiva su un'area di 82 comuni in Veneto, di cui 40 comuni della Provincia di Treviso, 28 comuni nella provincia di Padova e arriva ad operare anche nel territorio di Belluno, Venezia e Vicenza.

La esse è l'evoluzione naturale di una collaborazione che da oltre 10 anni vede le cooperative Servire e Il Sestante impegnate in progetti comuni nell'ambito degli interventi nelle scuole, delle pari opportunità e della formazione. La fusione risponde inoltre, a livello nazionale, all’avvio dell’operatività della centrale unica, l'Alleanza delle cooperative italiane.

Aderenti rispettivamente a Confcooperative e a Legacoop, Servire e Il Sestante seguono la strada dell'unione promossa a livello nazionale tra le associazioni più rappresentative della cooperazione italiana Confcooperative, Legacoop e Agci. Con l'obiettivo di instaurare un dialogo aperto con istituzioni, cittadini, associazioni di categoria e sindacati, aziende e altre realtà del terzo settore, rendendo il processo di fusione un laboratorio virtuoso nel mondo cooperativo veneto e non solo.
La realizzazione del piano di lavoro e dei progetti collegati alla fusione si articolerà nei prossimi mesi. Il rinnovo delle cariche sociali e l’elezione del nuovo presidente sono previsti entro dicembre di quest’anno. E’ già online il nuovo sito web www.laesse.org che sarà anche una piattaforma di informazione e di dialogo, con approfondimenti sul percorso della fusione e con particolare attenzione al racconto delle storie e dei progetti che La esse realizza nei territori, per promuovere una cultura di approfondimento delle tematiche sociali.