Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Spiegheremo ai consumatori i rischi del finto made in Italy"

PROTESTA DEL LATTE: MUCCHE DAVANTI AI SUPERMERCATI

Gli allevatori veneti domani all'Ipercoop di Mestre


TREVISO - Prosegue la guerra del latte. E gli allevatori della Marca rimangono in prima linea: in circa 150 porteranno le loro vacche davanti all'Ipercoop Campo Grande a Mestre. Continua dunque la mobilitazione degli agricoltori, lanciata dalla Coldiretti, per protestare contro il prezzo del latte pagato ai produttori: un importo, accusano gli imprenditori, che non copre nemmeno i costi di produzione e che rischia di costringere ad uccidere le bestie, nell'impossibilità di continuare a mantenerle.
Mentre prosegue il presidio a Lodi nei pressi del centro di distribuzione della Lactalis, multinazionale francese che controlla i principali marchi italiani del settore, gli allevatori manifesteranno anche davanti alle industrie e ai supermercati: oltre che a Mestre, per il Veneto, iniziative simili si svolgeranno in alcuni dei principali punti della grande distribuzione in tutte le regioni.
“Faremo conoscere alle famiglie e ai bambini – spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso in piena sintonia con Martino Cerantola, presidente di Coldiretti Veneto - da dove viene il latte e come si ottengono i formaggi senza polveri o semilavorati industriali”. L’ incontro con i consumatori al momento di fare la spesa ha anche l’obiettivo di dare utili consigli nell’acquisto di prodotti lattiero-caseari per non cadere nell’inganno del falso Made in Italy. Sotto accusa il latte, lo yogurt e i formaggi che utilizzano sottoprodotti, dalle cagliate alle caseine di provenienza estera, ma che vengono spacciati come italiani. Per questo l'organizzazione imprenditoriale torna a sollecitare l'obbligo di indicare l'origine degli ingredienti in etichetta.
E al fianco degli allevatori trevigiani e veneti si schiera anche l'assessore regionale all'Agricoltura, Giuseppe Pan: “Non c’è più tempo da perdere – sottolinea l'esponente della giunta -. E’ ora che il Governo metta in atto tutti gli interventi previsti a sostegno della filiera lattiero-casearia”. Anche Pan critica duramente la concorrenza sleale del falso made in Italy e quelle che definisce le “follie europee che consentono, tanto per dirne una di grossa, di produrre formaggi senza latte”. E’ una lotta senza quartiere- aggiunge Pan – che però dobbiamo assolutamente vincere, pena il crollo di uno dei settori trainanti dell’agricoltura veneta e dei posti di lavoro”.