Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Hanno raggiunto l'Italia via terra, ora rifiutano il cibo

IN QUESTURA LA PROTESTA SILENZIOSA DEI PROFUGHI

Per trenta migranti non ancora trovata una sistemazione


TREVISO - Sono giunti nella Marca da pochi giorni ma per loro, a differenza di centinaia di altri profughi, non c'è posto nelle varie strutture predisposte per l'emergenza-migranti dalla Prefettura di Treviso. Da ieri mattina una trentina di stranieri, soprattutto afghani e pakistani giunti in Italia attraverso le frontiere terresti, stanno presidiando l'ufficio immigrazione della Questura di Treviso. Una protesta discreta e silenziosa la loro: in mattinata personale della Croce Rossa li ha raggiunti all'Appiani ma i profughi hanno rifiutato il cibo che era stato loro offerto. Gli stranieri, tutti già identificati dalla Questura di Treviso, hanno dormito negli ultimi da giorni sparpagliati in varie zone della città, in ripari di fortuna: c'è anche chi aveva inutilmente cercato rifugio in stazione. Da oltre 24 ore i profughi stanziano quindi nella zona e per ora non si è ancora trovata una soluzione per dare loro una sistemazione dignitosa. In serata una decina di loro hanno trovato rifugio mentre gli altri saranno costretti ancora ad attendere. Con l'arrivo, previsto, di una nuova ondata di migranti e con la caserma “Serena” di Dosson già al collasso, ora il caso-profughi rischia di riesplodere nuovamente.