Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due gli imputati: tre anni e sei mesi al primo, tre anni al secondo

EREDITIERA SUL LASTRICO: CONDANNE PER SEI ANNI E MEZZO

Le accuse: truffa continuata e millantato credito



CORDIGNANO
– (gp) Sei anni e sei mesi di condanne. Questo l'esito del processo a carico di Gianfranco Montecchio, 58enne di Piazzola sul Brenta, e Angelo Gabriele Ferro, 66enne di Monselice, finiti alla sbarra per aver ridotto sul lastrico una 74enne di Cordignano svuotandole il conto in banca. Per le accuse di truffa continuata, millantato credito e indebito utilizzo di carte di credito, Montecchio è stato condannato dal giudice Marco Biagetti a tre anni e sei mesi di reclusione mentre Ferro è stato condannato a tre anni per il reato di concorso in truffa continuata, così come richiesto dal pm Francesca Torri, titolare dell'indagine.

Stando alle accuse Montecchio sarebbe soltanto l'ultimo di una serie di truffatori (almeno tre) che avrebbe preso di mira la donna, un tempo ricca proprietaria immobiliare che si sarebbe vista sfilare via la bellezza di 10 appartamenti. Il 58enne dal 2010 era stato un inquilino di un appartamento di proprietà della donna. Prima ne avrebbe conquistato la fiducia e poi si sarebbe offerto di risolvere alcuni problemi legali legati a un contenzioso tra la padrona di casa e i nuovi proprietari di una decina di appartamenti di sua proprietà. La vendita degli immobili sarebbe stata frutto di un raggiro ai suoi danni da parte di altri truffatori che erano riusciti a ottenere le deleghe dall'anziana. Il denaro frutto delle cessioni, vari milioni di euro, erano finiti però in tasca di altri “avvoltoi”.

Montecchio si sarebbe appunto offerto di risolvere questo contenzioso e così avrebbe stretto un accordo con la donna con cui sarebbe stato esentato dal pagarle l'affitto. Un metodo con cui l'uomo sarebbe riuscito a derubarla di circa 20mila euro, in parte con prelievi dal bancomat che la 74enne gli aveva consegnato, in parte con un finanziamento di 13mila euro effettuato via internet. Preso il “bottino” l'uomo sarebbe poi scomparso: stando alle indagini si sarebbe nascosto a Spert d'Alpago, nel Cansiglio ed è lì che i carabinieri su ordine del gip Umberto Donà gli avevano stretto le manette ai polsi.

L'uomo era stato trovato in casa con alcuni documenti e bancomat appartenenti a un'altra anziana trevigiana, che per gli inquirenti sarebbe divenuta a breve una nuova vittima da colpire. Ferro era accusato di aver fatto da tramite tra la donna e Montecchio mettendoli in contatto, partecipando poi al piano per riuscire a spillarle i 20 mila euro.