Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato il teatro-canzone di Andrea Mazzacavallo con "Ticket"

CESAR BRIE VENERDÌ AL TEATRO DEL PANE CON 120 CHILI DI JAZZ

Domenica il laboratorio di piccola pasticceria


VILLORBA - Sarà la musica il filo conduttore degli spettacoli in programma venerdì e sabato al Teatro del Pane. Al circolo Arci a Fontane di Villorba arriva, venerdì 13 novembre, il Maestro César Brie con lo spettacolo “120 chili di jazz”. L'attore, regista e drammaturgo argentino porta un racconto plasmato da ilarità, malinconia, nonché dalla musica samba e jazz, in cui si celano tre amori: l’amore non corrisposto per una donna; l’amore per il jazz, che aiuta il protagonista Ciccio Méndez a sopportare la sua immensa solitudine, e l’amore per il cibo, nel quale Ciccio trova brevi appaganti momenti di consolazione.
Lo spettacolo è stato rappresentato per la prima volta nel '94 a Sucre, in Bolivia, dove Brie ha vissuto a lungo e da dove scappò nel 2010 per le minacce ricevute a seguito del documentario “Tahuamanu" nel quale svelava cosa era realmente accaduto l’11 settembre 2008, data in cui i campesinos, che difendevano il diritto alla terra, furono massacrati e uccisi da squadristi legati all’opposizione fascista.

Sabato 14 novembre Andrea Mazzacavallo porta al Teatro del Pane “Ticket”, spettacolo fitto di racconti, brani musicali, idee originali che danzano giocose sulla fune dell’ironia, tutto improntato a confrontarsi con il genere del teatro-canzone. Ticket è quindi un recital in cui il pianoforte e la chitarra si alternano alla recitazione per dar vita ad una sorta di “microfilm” dove Mazzacavallo attraversa incolume un ventaglio di problematiche relative alla tribolazione umana quali lo stravagante rapporto con l’economia, la condizione funambolica di cittadino e, non ultima, la possibilità di un’evoluzione della specie: da un piccolo libro, si sviluppa intorno alla figura popolare del cantastorie, visitando in chiave contemporanea alcuni momenti tipici della tradizione del filò.
“La musica di Andrea Mazzacavallo ha la definitività, la perfezione di un classico. I suoi brani sono così belli che sembrano esistere da sempre. Ci si chiede come sia possibile che non li abbia scoperti nessuno prima di lui, nonostante le migliaia di musicisti che ci sono stati fino ad oggi.” (Tiziano Scarpa).

Apertura ore 19.30, Cena ore 20.00 - € 25, Spettacolo ore 21.30 € 10.
 
Domenica 15 novembre infine prosegue il laboratorio di piccola pasticceria, rivolto a tutte le persone che intendano imparare a fare i dolci al cucchiaio, torte e dolci monoporzione: dalla crema pasticcera al millefoglie classico, tutti i passaggi e i segreti per una buona riuscita. Calendario: 15, 29 novembre. Orario: domenica mattina, dalle 9:00 alle 13:00.