Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si tratta di un meeting sull'informazione a Pieve di Soligo

SUCCESSO PER "SOLIGOINRETE" IN DIRETTA SU FOCUS

Serata presentata dal direttore di Rete Veneta Luigi Bacialli



PIEVE DI SOLIGO
- Il giornalista e conduttore televisivo di Rete Veneta Luigi Bacialli è salito ieri sera sul palco dell’Auditorium Battistella-Moccia di Pieve di Soligo insieme a diversi ospiti importanti, per condurre in diretta, proprio da Pieve di Soligo, la sua seguitissima trasmissione televisiva “Focus”. Un primo appuntamento che ha fatto da cornice alla serata inaugurale della prima edizione di “Soligoinrete”, il meeting sull'informazione organizzato grazie all’impeccabile regia della Dplay srls, società editrice della testata online Qdpnews.it. Sul palco, a fare il "focus" nell'omonima trasmissione di Luigi Bacialli, alcuni dei principali attori coinvolti, per parlare di ristagno economico, ma soprattutto di rilancio. I media tradizionali cominciano a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ma quando quella che fu, tornerà ad essere ancora la locomotiva del Nordest? "Qualche numero positivo comincia ad affiorare. Diciamo che la lancetta si sta spostando nel verso giusto", entra nel merito l'assessore regionale allo sviluppo economico e all'ambiente, Roberto Marcato. "In realtà, però, questo non è un dato significativo - precisa l'assessore - Innanzitutto perchè il Veneto vive di export e, quindi, non gode di una ricchezza che viene dalla domanda interna e perché, ancora una volta, il Veneto dimostra di sapersi arrangiare da solo". Ma cosa pensano gli imprenditori? Coloro che ogni giorno toccano con mano questa realtà ? "La crisi? Qualche vantaggio, dalle ultime riforme, l'abbiamo ottenuto. Noi l'abbiamo superata seguendo il mercato, individuando le dinamiche più giuste. Con una ricetta: la famiglia. Il valore famiglia  è stata determinante - commenta Nicoletta Milani, presidente dell'omonima impresa di arredi da ufficio - La politica? Deve investire sulle imprese: se noi lavoriamo, creiamo e diamo lavoro. Dove investire? Sulla ricerca, ad esempio". Il microfono passa a Palazzo Ferro-Fini. "E' un dato di fatto che oggi chi crea occupazione è la piccola e media impresa. Il Veneto si sta riprendendo grazie alle sue imprese e alle sue famiglie, nonostante l'Italia. Ma servono ricette, aggiunge Marcato. "Servono banche vicine agli imprenditori e agli artigiani, non banche che pensano ad arricchirsi facendo finanza. Nel cuore dell'area del Docg, non manca l'appiglio ad uno degli export  maggiormente in ascesa. "Il successo del prosecco nonostante la crisi? Frutto di storia, ricerca e formazione - sorride al mercato Innocente Nardi, Presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore - Per vendere in tutto il mondo, sposando gusti e culture diversi, serve investire sulla formazione. E noi lo stiamo facendo. Costruendo una rete e creando anche integrazione ai redditi delle famiglie. Io credo che il modello Prosecco dovrebbe moltiplicarsi". Oggi pomeriggio, il nutrito programma di incontri con “Soligoinrete” vedrà l’intervento del Prof. Emilio Tomasini, che incontrerà gli operatori economici-finanziari del territorio, sul tema: “Investimenti, trading e risparmio: Quale futuro?”. Questa sera, sempre presso l’Auditorium Battistella-Moccia di Pieve di Soligo, l’architetto Pietro Laureano –consulente Unesco- tratterà il tema: “Colline…superiori. La candidatura a Patrimonio Unesco per le coline del Prosecco DOCG: risvolti economici per il territorio tra Conegliano e Valdobbiadene”. L’ingresso sarà per tutti libero.