Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervista agli atleti Alessandro Pege e Marco Mestriner

SOTTO RETE PER PROMUOVERE LA DONAZIONE D'ORGANI

Domenica in campo a Lissaro la nazionale di volley dell'Aned


TREVISO - Sono oltre 50mila le persone in dialisi nel nostro paese e 7mila di loro sono in attesa di potersi sottoporre ad un trapianto di rene. Oltre 22mila pazienti hanno effettuato questa operazione ed hanno potuto riaquistare salute ed una buona qualità di vita. La disponibilità di organi, però, è ancora decisamente inferiore alla domanda di tanti malati in attesa. Proprio sensibilizzare sul tema e a far riflettere sull'importanza della donazione è l'obiettivo della partita della nazionale di volley trapiantati e dializzati, promossa dall'Aned, l'Associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto, tramite la sua "sezione" Aned Sport. Domenica 22 novembre, alle 10, al palazzetto dello sport di Lissaro, in provincia di Padova, la formazione dell'Aned sfiderà una selezione di pallavolisti patavini (ingresso libero).
Slogan del match sarà "In campo con e per Alessandro": sotto rete, infatti, scenderà anche Alessandro Pege. Da oltre un anno Alessandro, a causa di una patologia ereditaria, deve sottoporsi ad un trattamento, attaccandosi ogni ad una macchina che "lava" il sangue attraverso un liquido speciale. Ma Alessandro deve anche sottostare a numerose restrizioni idriche e dietetiche, oltre a dover assumere molti farmaci. Un regime che, ovviamente, condiziona pesantemente, l'organizzazione della sua quotidianità e quella della sua famiglia (sua moglie e suoi due figli), in attesa di poter ricevere un trapianto. Ciò nonostante, Alessandro ha voluto riprendere a giocare e la sua presenza in campo vuole essere una testimonianza e uno stimolo per tanti altri malati, come  spiega lui stesso, raccontando la sua storia, nell'intervista insieme a Marco Mestriner, altro atleta della nazionale volley trapiantati e dializzati.
“Lo scopo di queste iniziative sportive - aggiunge Valentina Paris, presidente di Aned -  è di promuovere la terapia del trapianto e della donazione e consolidare l'attività sportiva delle persone affette da insufficienzqa renale cronica in trattamenteo dialitico e dei trapiantati di organi e tessuti, favorendone, attraverso lo sport, il recupero sociale e clinico nonché il miglioramento della qualità della vita”.
Un dato significativo arriva dal Centro nazionale trapianti: nei primi nove mesi di quest'anno si è asstito ad un incremento del 20% delle donazioni di organo da vivente. La regione del Veneto, da questo punto di vista, è sicuramente un modello per il paese, portando avanti un'intensa azione a sostegno delle attivittà di trapianto renale da donatore vivente consanguineo e non. “In questo settore la già elevata attività svolta nel 2014 (71 trapianti) registra, nei primi cinque mesi di quest'anno, un ulteriore incremento con i 40 trapianti effettuati dal primo gennaio 2015 – dichiara il dottor Claudio Rigo, coordinatore trapianti della Regione Veneto -. L'inadeguatezza dell'offerta rispetto alla domanda, in questo specifico settore della medicina, è un dato di realtà notorio, che determina lunghi tempi di attesa. È quindi centrale inidividuare e promuovere ogni azione volta ad incrementare la donazione di organi da cadavere e da vivente”. Il Veneto sostiene e coordina, attraverso i propri 23 coordinamenti ospedalieri e i cinque centri chirurgici di rene, le attività di trapianto rivolte a soggetti adulti e pediatrici.

Riascolta l'intervista ad Alessandro Pege e Marco Mestriner, giocatori della Nazionale di volley Trapiantati e Dializzzati Aned Sport.