Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Sindaci, mondo economico, tanti comuni cittadini

TREVISO RICORDA LE VITTIME DEGLI ATTENTATI DI PARIGI

Commemorazione silenziosa in piazza dei Signori


TREVISO -  Uno alla volta hanno deposto un lumino acceso, fino a comporre un grande simbolo della pace in mezzo a piazza dei Signori. In silenzio, nessun discorso, in sottofondo solo le note di un violino. Fino ad un lungo appluaso finale. Treviso ha voluto commemorare così le 129 vittime degli attentati terroristici di venerdì sera a Parigi. Alle 18 in oltre mezzo migliaio si sono radunati nel cuore della città: il sindaco di Treviso Giovanni Manildo, con i colleghi Ruggero Feltrin, di Trevignano, e Rino Manzan, di Povegliano; diversi assessori e consiglieri comunali; il segretario provinciale della Cgil, Giacomo Vendrame, e molti altri esponenti del mondo sindacale, ma anche alcuni rappresentanti delle categorie economiche, dal vicepresidente di Unindustria Giuseppe Bincoletto, accompagnato dal direttore Giuseppe Milan, al presidente della Cna provinciale, Alfonso Lorenzetto, al direttore della Confcommercio, Pietro Tedesco. Con i parlamentari precettati a Roma per i lavori in aula, a rappresentare il mondo della politica c'era la segretaria provinciale del Pd, Lorena Andretta. E ancora i ragazzi della Rete degli studenti medi, ma soprattutto tanti cittadini comuni. Si sono ritrovati insieme per alcuni minuti di raccoglimento e di commozione. Qualche bandiera arcobaleno, un solitario grido "Vive la France", le uniche deroghe alla sobrietà del sit-in.
Oltre ad esprimere solidarietà al popolo francese, l'obiettivo era lanciare da parte un messaggio di democrazia e di condanna di ogni violenza da parte della comunità trevigiana. A promuovere la manifestazione, battezzata #Treviso #avecParis #pourlaLiberté, sono stati i sindacati Cgil, Cisl e Uil, insieme al Comune di Treviso, trovando l'adesione di varie altre associazioni ed amministrazioni municipali.

“Siamo certi che sia doveroso reagire di fronte all'evidente tentativo di introdurre paura e tensione nella nostra società – hanno dichiarato i segretari generali Giacomo Vendrame (Cgil), Franco Lorenzon (Cisl) e Carlo Viel (Uil) -. Un tentativo che va respinto con forza e umanità, rispondendo con fermezza e determinazione in difesa dei principi di libertà e fraternità”.