Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un terzo degli imprenditori prevede vendite in aumento a fine anno

FRENA L'ESTERO, MA LE IMPRESE TREVIGIANE RIMANGONO OTTIMISTE

Tra giugno e settembre il fatturato oltreconfine cala del 5,3%


TREVISO - A settembre l'economia trevigiana frena. La periodica analisi congiunturale, curata dalla Camera di commercio, mostra come nel terzo trimestre dell'anno il fatturato totale delle imprese manifatturiere sia aumentato dello 0,7% rispetto al medesimo periodo del 2014. Meno di un terzo della crescita, pari a quasi tre punti percentuali, registrata tra aprile e giugno.
In calo soprattutto il fatturato estero: a settembre l'indicatore è negativo per il 5,3% sul trimestre precedente, il dato peggiore da inzio 2010.
Ad influire su questo risultato potrebbero essere le difficoltà vissute in questi ultimi mesi dai cosiddetti paesi emergenti, Russia, Brasile, Cina, la cui escalation sembra essersi arrestata. Fortunatamente, spiegano gli analisti dell'ente camerale, altri mercati più tradizionali continuano a mantenere un buon ritmo di crescita e le aziende trevigiane sembrano in grado di riposizionarsi su questi bacini.. Cosa che trova riscontro anche nelle stesse esportazioni trevigiane: a metà anno l'export cresce maggiormente nell’Ue28 (più 8,9% sullo stesso periodo dell’anno precedente) e negli Stati Uniti (+31,4%).
E gli imprenditori trevigiani si mostano fiduciosi per l'ultima parte dell'anno. Un terzo degli intervistati prevede un aumento delle vendite oltre confine nei prossimi mesi, contro un 20,8% di pessimisti e un 46,6% che reputano stabile la situazione. Una distribuzione di giudizi nettamente più favorevole sia rispetto a tre mesi fa, sia rispetto alle previsioni raccolte nel settembre 2014. E quasi il 30% delle imprese scommette anche su un incremento della domanda interna (a giugno, lo dicevano solo 19 su cento).