Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monastier, timori di infiltrazioni mafiose nel caso degli ex magazzini

IL CASO DAL BEN TRE FINISCE IN PARLAMENTO

Interrogazione urgente dei deputati Casellato e Naccarato


MONASTIER -  Il caso “Dal Ben” finisce in Parlamento con un’interrogazione urgente dei deputati PD Floriana Casellato e Alessandro Naccarato, che chiedono al Ministro dell’Interno Alfano se sia al corrente della grave vicenda e soprattutto quali atti, di sua competenza, anche per il tramite degli uffici territoriali del Governo, intenda adottare per prevenire e contrastare la presenza della criminalità organizzata in Veneto.
Com’è noto, e abbondantemente riportato dalla stampa locale, il 5 novembre gli uomini della guardia di finanza coordinati dalla Procura della Repubblica di Treviso hanno notificato un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari, nei confronti di Pierluigi Dal Ben, 74 anni, titolare del negozio di abbigliamento Dal Ben Tre, di Monastier, in provincia di Treviso.
Successivamente anche la manager dei magazzini Dal Ben Tre, Cosima Gigantiello, è stata raggiunta dal medesimo provvedimento, nella propria abitazione di San Biagio di Callalta, per bancarotta fraudolenta. La cosa che più preoccupa i parlamentari veneti è, però, che tra gli indagati risulti anche Paolo Signifredi, già in carcere e attualmente al centro di indagini sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta tra Reggio Emilia, Brescia e Mantova.
Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che gli inquirenti stiano verificando il percorso di ben 11 milioni di euro usciti in modo illecito dai bilanci della Neblad Srl, con sede a Parma, società che aveva sostituito la ex Dal Ben Tre Srl, che nel frattempo era stata dichiarata fallita il 4 giugno dello scorso anno.
“Siamo fortemente preoccupati considerando che in Veneto, ormai da anni, vi sono evidenti circostanze che dimostrano una presenza della criminalità organizzata nel tessuto economico e sociale – sottolineano Casellato e Naccarato -. Nonostante l'importante lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine, questo grave fenomeno continua a manifestarsi in modo crescente”. Da qui la richiesta al ministro Alfano se e quali provvedimenti intenda adottare per contrastare l'espandersi della criminalità organizzata in Veneto.