Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, allo studio anche l'estensione della durata dei pass

I PERMESSI PER LE ZTL SI RICHIEDERANNO ON LINE

Il Comune prepara un sito per gestire domande e autorizzazioni


TREVISO - I permessi per accedere parcheggiare nelle zone a traffico limitato della città, nel prossimo futuro, si richiederanno on line. Il Comune, infatti, sta mettendo a punto un portale internet attraverso cui verranno gestite tutte le autorizzazioni, permanenti o temporanee, per circolare nelle aree interdette. In questo modo, spiegano da Ca' Sugana, saranno agevolati i cittadini, che non dovranno più recarsi al comando della Polizia locale per presentare la documentazione, ma sarà semplificata anche la gestione da parte della stessa Municipale. Non solo, grazie all'archivio elettronico, i vigili potranno verificare in tempo reale se un determinato mezzo ha diritto a transitare o a stazionare in una via o in una piazza.
E' già iniziato lo sviluppo dell'apposito programma informatico, basato su quelli già in uso a Padova e Verona, a cui verranno aggiunte funzioni personalizzate. Il nuovo sito dovrebbe essere attivo entro la prossima primavera.
Ad oggi sono circa tremila, tra residenti e commercianti, i trevigiani in possesso di un permesso, alle quali vanno poi sommati 1.800 pass per invalidità. L'amministrazione sta conducendo una revisione per controllare che i requisiti per l'ottenimento del lascipassare siano tuttora validi.
Il Comune vorrebbe venire incontro ai cittadini anche su un altro aspetto. Allo stato attuale, per avere il via libera, l'interessato deve presentare una domanda e ottenere poi la relativa autorizzazione. Entrambi i documenti necessitano di una marca da bollo da 16 euro. Ed entrambi scadono dopo un anno, cosicchè occorre ripresentarli. L'idea, ove sussistano le condizioni, è estendere la validità per periodi più lunghi: chi risiede in una ztl, ad esempio, potrà conservare il permesso per l'accesso, fintantochè non cambi abitazione. Anche in questo caso, l'operazione potrebbe essere velocizzata da un collegamento con le banche dati dell'anagrafe o, ad esempio, della Camera di commercio per quanto rigurda attività commerciali e imprese. Amministrazione e Polizia locale hanno dato mandato ai tecnici anche di verificare la possibilità giuridica di abolire almeno una delle due marche da bollo oggi richieste.