Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da maggio era alla mostra sui tesori d'Italia all'Expo di Milano

E' TORNATO A CASA IL CAPOLAVORO DI LORENZO LOTTO

il "Ritratto di frate domenicano" di nuovo visibile a S. Caterina


TREVISO - E’ stato l’ambasciatore di Treviso all’esposizione universale di Milano. Ora, dopo sei mesi di Expo e milioni di visitatori Lorenzo Lotto e il suo dipinto “Ritratto di frate domenicano” l’ambasciatore di Treviso tornano a fare parte del patrimonio artistico di Treviso. A richiedere la tela, che fa parte della Pinacoteca del Museo di Santa Caterina, era stato il critico d’arte Vittorio Sgarbi per la mostra “Il tesoro d’Italia”, che si è tenuta dal primo maggio al 31 ottobre al padiglione di Eataly.
“L’esposizione universale è stata prima di tutto una grande vetrina internazionale. Per Treviso e per le opere contenute nel Museo di Santa Caterina si è trattato dunque di una grande occasione per valorizzare il patrimonio che la nostra città possiede - commenta l’assessore alla Cultura, Luciano Franchin -. Nel lungo elenco delle opere presenti all’esposizione, la tela del museo di Treviso è l’unica appartenente ad un museo civico del Veneto, insieme a un’opera proveniente da Belluno e ad una scultura del Canova appartenente alla Fondazione di Possagno". "Un’ulteriore conferma - sottolinea l’assessore - della grande ricchezza artistica della nostra città”. Il ritratto di frate domenicano torna dunque alla Pinacoteca del Museo di Santa Caterina dove sarà possibile ammirarlo già da oggi.