Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 55enne M.C. ha patteggiato la pena per omicidio colposo

GIOVANE INVESTITA: DUE ANNI DI CELLA E SENZA PATENTE

La vittima è Francesca Rago, studentessa 18enne di Casier



CASIER
- (gp) Due anni di reclusione, senza sospensione condizionale della pena, e il ritiro della patente di guida per 24 mesi. E' l'entità del patteggiamento concesso dal gup Bruno Casciarri (che aveva rigettato il precedente accordo tra l'imputato e la Procura per una pena di un anno e quattro mesi, definita troppi lieve rispetto alla gravità dei fatti) al 55enne trevigiano M.C., socio di una cooperativa, finito a processo per rispondere del reato di omicidio colposo.

L'uomo, il 30 gennaio dello scorso anno, aveva investito e ucciso Francesca Rago, una studentessa di 18 anni di Casier, mentre stava attraversando sulle strisce pedonali in via Principale, a due passi da casa e dallo stabilimento della Sile Caldaie.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il 55enne stava viaggiando in direzione Treviso mentre la giovane, appena uscita di casa, stava attraversando la strada per prendere l'autobus e andare a scuola. Il veicolo non procedeva a forte velocità, anzi sarebbe stato ben entro i limiti, ma stava superando proprio il bus in sosta su cui Francesca sarebbe dovuta salire.

L'impatto è stato purtroppo terribile: la ragazza è stata sbalzata per alcuni metri rimanendo immobile sull'asfalto. Dopo il ricovero nel reparto di neurologia, i medici avevano sottoposto Francesca a un delicatissimo intervento chirurgico che purtroppo non aveva dato esito. Dopo nemmeno 24 ore, la giovane era stata dichiarata clinicamente morta.