Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 55enne M.C. ha patteggiato la pena per omicidio colposo

GIOVANE INVESTITA: DUE ANNI DI CELLA E SENZA PATENTE

La vittima è Francesca Rago, studentessa 18enne di Casier



CASIER
- (gp) Due anni di reclusione, senza sospensione condizionale della pena, e il ritiro della patente di guida per 24 mesi. E' l'entità del patteggiamento concesso dal gup Bruno Casciarri (che aveva rigettato il precedente accordo tra l'imputato e la Procura per una pena di un anno e quattro mesi, definita troppi lieve rispetto alla gravità dei fatti) al 55enne trevigiano M.C., socio di una cooperativa, finito a processo per rispondere del reato di omicidio colposo.

L'uomo, il 30 gennaio dello scorso anno, aveva investito e ucciso Francesca Rago, una studentessa di 18 anni di Casier, mentre stava attraversando sulle strisce pedonali in via Principale, a due passi da casa e dallo stabilimento della Sile Caldaie.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il 55enne stava viaggiando in direzione Treviso mentre la giovane, appena uscita di casa, stava attraversando la strada per prendere l'autobus e andare a scuola. Il veicolo non procedeva a forte velocità, anzi sarebbe stato ben entro i limiti, ma stava superando proprio il bus in sosta su cui Francesca sarebbe dovuta salire.

L'impatto è stato purtroppo terribile: la ragazza è stata sbalzata per alcuni metri rimanendo immobile sull'asfalto. Dopo il ricovero nel reparto di neurologia, i medici avevano sottoposto Francesca a un delicatissimo intervento chirurgico che purtroppo non aveva dato esito. Dopo nemmeno 24 ore, la giovane era stata dichiarata clinicamente morta.