Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

13 appuntamenti nati dalla collaborazione con altre associazioni del territorio

AL SANT'ANNA LA RASSEGNA DI "TEATRO & MUSICA" DE GLI ALCUNI

Diversi stili e linguaggi in ogni spettacolo: cabaret, canzone, opera


TREVISO - Non solo teatro per l'infanzia. Accanto alle rassegne dedicate alle famiglie e alle scuole, il gruppo Alcuni dà il via, venerdì 27 novembre, a "Teatro & Musica" un calendario di 13 appuntamenti che porterà nel rinnovato Teatro Sant'Anna, spettacoli capaci di unire l'arte scenica a quella musicale con diversi linguaggi: dal cabaret, alla canzone, all'opera. 
Si inizia il 27 novembre con “20 in poppa”, lo show che festeggia i 20 anni di carriera di Sergio Sgrilli, noto protagonista del Cabaret di Zelig. Si prosegue venerdì 4 dicembre con la verve comica di Alberto Patrucco che , nello spettacolo “Sotto Spirito”, si unisce alle canzoni di Brassens.
Venerdì 11 dicembre, andrà in scena una delle nuove produzioni de Gli Alcuni: “La Guerra dei Piccoli”, nato per celebrare il centenario del primo conflitto mondiale. Scritto e interpretato da Anna Manfio e Davide Stefanato, lo spettacolo propone una riflessione sul peso della comunicazione e della propaganda di guerra sulle giovani generazioni. Un tema più che mai attuale, proposto con una narrazione che filtra la drammaticità degli eventi con ironia ma anche con disincanto.

Ad anticipare le festività natalizie, è l'ormai consolidato appuntamento col Festival Gospel, giunto alla sedicesima edizione: (venerdì 18, lunedì 21 e mercoledì 23 dicembre).

Il programma riprenderà nell'anno nuovo, dal 15 gennaio al 26 febbraio, ogni venerdì sera, con spettacoli ideati da associazioni, artisti e realtà del territorio, come ViolOpera, Compagnia Terracrea, OrchestAprogetto.

“La vera novità della rassegna – spiega Sergio Manfio, fondatore de Gli Alcuni col fratello Francesco - è che una buona parte degli spettacoli è affidata a gruppi e artisti che lavorano a Treviso e che non sempre hanno l’opportunità di trovarsi, e spesso anche di conoscersi. Per quanto ci riguarda, è un’occasione da sviluppare e da potenziare”.

Presente in conferenza stampa anche il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, che commenta proprio questo punto: l'importanza di far rete. “Questa stagione teatrale è un esempio di sinergia tra associazioni e realtà che si occupano di cultura. - afferma il sindaco – Nel percorso che stiamo avviando con il Tavolo sulla Cultura, il Comune riprende il ruolo di regista e coordinatore delle forze vive che ci sono. Non soltanto per evitare che le proposte si sovrappongano, ma sopratutto per creare degli spazi di coesione e di collaborazione tra soggetti.”

Venerdì 27 novembre, ore 21

Sergio Sgrilli, “20 in poppa”

Lo show celebrativo dei 20 anni di carriera di uno dei senatori di Zelig è una sorta di Bignami di

quasi tutto ciò che è, e ha fatto, lo Sgrilli comico. Oltre al comico ritroviamo anche un Sergio Sgrilli interprete, musicista, cantautore, attore, narratore. In scena l’essenziale: una sedia, una chitarra e tante, tante cose da raccontare per risate a crepapelle intervallate da momenti introspettivi e applausi a scena aperta scaturiti da situazioni tragicomiche.

“20 in poppa” è uno spettacolo interattivo e mutevole ma con diversi piani di lettura che riesce a trascinare lo spettatore e a instaurare con lui un rapporto diretto, dialettico, entusiasmante.

 

Venerdì 4/12/2015 ore 21

Alberto Patrucco, “Sotto spirito”

Patrucco, accompagnato in scena da due musicisti, presenta uno spettacolo che unisce la sua

verve comica e le splendide canzoni di Brassens.

I fendenti umoristici superano le persone e gli avvenimenti per trasformarsi in autentiche frecciate satiriche sui tempi che corrono e, quindi, un po' su noi stessi. È un'alchimia di comicità ed emozioni, in cui all'incalzante ritmo del monologo seguono la genialità e l'ironia senza eguali del grande cantautore francese, in alcune delle sue canzoni mai tradotte in italiano prima d'ora.

“Sotto spirito” è lo spunto per suscitare la risata su temi non banali e stimolare, grazie al divertimento, qualche momento di riflessione. Uno sguardo comico, disilluso, a volte corrosivo, ma che non rinuncia alla poesia e alla musica. Solo per tornare a ridere… sul serio.


Venerdì 11/12/2015 ore 21

Davide Stefanato e Anna Manfio, “La Guerra dei Piccoli”

1915-1918. Allo scoppio della guerra la popolazione italiana era formata per un terzo da ragazzi sotto i 14 anni. Che strumenti vennero dati allora ai bambini e agli adolescenti per capire cosa stava accadendo?

Anno 2015: cento anni trascorsi per cogliere l'opportunità di guardare indietro verso quella che

viene definita "la catastrofe originaria del XX secolo". Un'occasione per vedere come anche oggi un ragazzo possa fare la differenza, difendendo il proprio diritto di opinione e libertà.

Lo spettacolo si sviluppa in un caleidoscopio di stralci di voci e in esso si tengono a braccetto ironia, aneddoti divertenti e racconti struggenti, sarcasmo e verità.

Il linguaggio usato è quello della narrazione, caratteristico del teatro sociale e d'inchiesta.

 

XVI Festival Gospel

Venerdì 18/12/2015 ore 21 – Harmony Gospel Singers

Il gruppo si è formato a Ronchis (UD) nel 2003 con l’intento di far conoscere e diffondere al pubblico la musica gospel e la cultura afro-americana. L’ensemble friulano attinge dal vasto repertorio della musica gospel, dalle forme più moderne della “black church music” agli spiritual più tradizionali.

Grazie a questa attenta ricerca gli Harmony Gospel Singers vantano un repertorio sempre nuovo e di grande impatto, carico di sonorità “black”, che riesce a coinvolgere e far emozionare il pubblico.

 

Lunedì 21/12/2015 ore 21 – Joyful Spirit of New Orleans

Un’originale formazione composta da alcuni fra i migliori cantanti provenienti da gruppi e corali

gospel delle chiese battiste di New Orleans. Questi favolosi musicisti dallo stile soul e rhythm &blues cantano con un eccellente sound e si esibiscono in pezzi originali, così come in numerosi classici dallo stile R&B di natura spirituale; una combinazione davvero esplosiva!

 

Mercoledì 23/12/2015 ore 21 – June & The Sionnettes Gospel Singers

La formazione June & The Sionettes Gospel Singers offre un mix di musica gospel tradizionale e contemporanea. Il gruppo viaggia da oltre 15 anni negli States (memorabile la loro esibizione al Symphony Theater di Broadway) e usa il proprio talento per diffondere la parola di Dio.

 

Venerdì 15/1/2016 ore 21

ViolOpera, “OperAmorsi”

Il primo spettacolo comico-cabarettistico tutto dedicato al mondo dell'Opera lirica, che si diverte a raccontare tutti quei particolari che, nel melodramma, possono suscitare l’ironia: “Ve lo immaginate un Rigoletto, celebre giullare gobbo e minaccioso, interpretato da un baritono piccolo, magro e impettito? O una Violetta di 140 chili che muore di tisi? O un Sansone alto 1,50 che pesa 48 chili?”

Lo spettacolo nasce dall'idea di avvicinare un pubblico sempre più eterogeneo all'opera, al canto e al teatro. Gli interventi comici metteranno in luce i vizi e i parossismi del mondo dell'opera, sviscerandone gli aspetti più divertenti e goliardici.

Il progetto unisce così all'esecuzione musicale delle arie più amate e conosciute il contributo irriverente del monologo comico, che accompagna il pubblico attraverso gli aneddoti più divertenti e le curiosità più accattivanti della storia del melodramma.

 

Venerdì 22/1/2016 ore 21

Compagnia Terracrea, “Matrimoni e altri malintesi”

L’Associazione Terracrea, nata a Cadoneghe (PD) nel 2011 dall’incontro di un gruppo di attori e registi professionisti che provengono da percorsi differenti tra loro, presenta una commedia campestre in quattro atti liberamente tratta dagli atti unici di Anton Checov.

Una rilettura moderna, leggera ed essenziale, che mantiene però tutta la sapienza della scrittura e la profondità dei caratteri.

Storie di campagna, di amori, di promesse di matrimonio, di tradimenti e di altri malintesi…

Storie divertenti, esilaranti, coinvolgenti e – come nella vita – venate di follia, che trascinano gli spettatori in un vortice di colori, musiche, risate. Lo spettatore si riconosce in queste storie di antieroi improbabili e spiritosi, perché tutto si gioca attorno e dentro ai sentimenti più antichi, istintivi, naturali e perciò più veri dell’essere umano, uguali in ogni epoca.

 

Venerdì 29/1/2016 ore 21

Davide Stefanato, “Straparliamone 2016”

Vent’anni di cabaret “in salsa veneta” e non sentirli!

Il monologo comico affronta con scanzonato divertimento i temi del vivere quotidiano, in uno show che è quasi un’allegra chiacchierata tra amici.

“Mi piace parlare della mia terra e delle cose che amo, di quelle che quotidianamente vivo” dice Stefanato, “non tratto i grandi temi per evitare di cadere nel qualunquismo, preferisco invece che la gente si riconosca in ciò che dico, mi piace ridere e far ridere sulle cose semplici…”.

Davide Stefanato, cabarettista e attore trevigiano, ha vinto concorsi di cabaret a livello nazionale ed è conosciuto soprattutto come interprete di trasmissioni comiche su emittenti locali. 

Da anni collabora con Gli Alcuni tenendo corsi di recitazione per bambini, ragazzi e adulti, e lavora come co-sceneggiatore alle serie cartoon e ai film in animazione insieme a Sergio Manfio.

 

Venerdì 5/2/2016 ore 21

Gli Alcuni, “Un cartoon candidato Premier”

Immaginatevi un futuro barbaro. Prima la crisi della Grecia, poi a ruota tutti gli altri, compresa Germania, Cina e Stati Uniti. Le emissione di CO2 erano aumentate, i ghiacciai spariti dalla circolazione. Il Mediterraneo inteso come mare non esisteva più, era un deserto e non c’era più alcun motivo per attraversarlo a senso unico in cerca di fortuna.

Nella città di Fort si prova a capire come ricominciare. Dal cilindro sgualcito della fantasia esce un coniglio che comincia a decifrare gli errori commessi dagli umani e a indicare possibilità.

Offre anche su un piatto d’argento l’opportunità di esprimere i fatidici desideri delle fiabe a lieto fine ma… Però nonostante tutto si ride!

 

Venerdì 12/2/2016 ore 21

Duo violino arpa (Brancaleoni-Tornari), “Da Rossini a Ibert”

I brani musicali proposti da Daniele Brancaleoni (violino) e Tiziana Tornari (arpa) spaziano in 3 secoli di storia: Rossini, Paganini, Gluk, Tournier, Sarasate, Monti, Debussy e Ibert.

Frammenti musicali anche molto brevi – scelti per ravvivare gli animi e le menti di coloro che interverranno – danno vita a un programma variegato e di grande fruibilità dato che l’arpa, oltre che avere un impatto visivo straordinario, possiede una sonorità che non ha eguali nel mondo della musica.

 

Venerdì 19/2/2016 ore 21

TRIO (Manfio-Guglielmi-Mattiuzzo), “Di tanti palpiti”

La Hausmusik, fenomeno tipico della cultura borghese austro-tedesca dell’800, è la musica come occasione di socialità, eseguita tra amici nelle case. Nella prima metà del secolo il ruolo della chitarra, accanto al pianoforte, non è da sottovalutare.

Il Trio composto da Anna Manfio (soprano), Gabriele Guglielmi (flauto) e Carlo Mattiuzzo (chitarra) presenta composizioni di Diabelli, Schubert, Mertz, Paganini e Giuliani, autore delle variazioni sulla cavatina “Di tanti palpiti” dal Tancredi di Gioachino Rossini op. 79.

 

Venerdì 26/2/2016 ore 21

OrchestrAprogetto diretta dal M° Jacopo Cacco, “Histoire du soldat” di Igor Stravinskji

Una partitura vivace scritta durante la prima Guerra mondiale: l'organico ridotto serviva a poterla gestire meglio. Igor Stravinskji si rivela non solo come artista rivoluzionario, ma anche come musicista ricco di risorse pratiche. La storia contempla due personaggi principali (soldato e diavolo), voce recitante e attori, accompagnati da sette musicisti. La musica di Stravinskji avvicina il pubblico alla musica che ancora oggi continuiamo a chiamare contemporanea.

Coreografie a cura di Centro per Danzatori Fifth di Silvia Funes.