Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Indagine della squadra mobile, 35enne in cella

ABUSI SESSUALI SULLA NIPOTINA, ZIO ARRESTATO

La vittima ha 11 anni, si è confidata con una vicina di casa


TREVISO - Approfittava di restare solo con la nipotina di undici anni che i genitori gli affidavano mentre erano a lavoro, per abusare sessualmente di lei. L'autore delle violenze, lo zio della ragazzina di 35 anni, è stato arrestato dalla squadra mobile per violenza sessuale ed ora si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata pochi giorni fa dal gip del tribunale di Treviso ed è stata immediatamente eseguita dalla polizia. Le violenze, durate per almeno due anni, avvenivano all'interno di un'abitazione in cui vive una famiglia allargata di stranieri, composta da circa quindici persone. Il 35enne, persona di cui i genitori avevano grande fiducia e che non aveva nessun precedente penale alle spalle, avrebbe abusato per l'ultima volta della nipotina pochi mesi fa. A dare avvio alle indagini è stato il racconto della giovanissima ad una vicina di casa, un'anziana trevigiana. La ragazzina aveva riferito di essere stata "toccata" in più occasioni dallo zio. La donna ha subito allertato i genitori che hanno denunciato alla polizia il fatto ed allontanato immediatamente il 35enne dall'abitazione. I test medici svolti confermano la versione fornita dall'undicenne. Le indagini della squadra mobile proseguiranno anche nei prossimi giorni: la giovane sarà inoltre ascoltata nel corso di un'udienza protetta.
Il capo della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti