Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Maltrattamenti psicologici o fisici, quasi sempre in famiglia

VIOLENZA SULLE DONNE: DRAMMA PERSONALE E QUESTIONE SOCIO-CULTURALE

Il Telefono Rosa di Treviso ha assistito 145 donne nel 2015


TREVISO (ag) - Anche a Treviso molte donne sono vittime di violenza, fisica o psicologica. Una condizione che spesso viene vissuta in solitudine, dentro le pareti domestiche, magari con la speranza che la situazione cambi, oppure non riconoscendo e negando il problema. Eppure sempre maggiore è la voglia di spezzare il silenzio dettato dalla paura.
Dal primo gennaio 2015 ad oggi, sono 145 le donne che si sono rivolte all'associazione Telefono Rosa di Treviso. Ciò che emerge in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, sono solo numeri e dati che celano i drammi privati, ma nel contempo rendono l'ampiezza di un fenomeno che diventa di carattere sociale, culturale e di relazione.
Il Telefono Rosa di Treviso è da 27 anni un punto di riferimento, un servizio anzitutto telefonico gestito da altre donne e basato sull'ascolto (il numero nazionale è il 1522, che rimanda alle realtà locali). Ma è anche uno spazio fisico - la sua sede a Treviso è in via Roma 20 - di ascolto, di accoglienza, di elaborazione e di consulenza sia legale che psicologica.

Delle 145 richieste d'aiuto giunte nell'anno in corso, l'80% proviene da donne di nazionalità italiana. 60 le donne di età tra i 50 e i 70 anni, 41 tra i 40 e i 49 anni.
Gli abusi maggiormente riscontrati sono per il 77% di tipo psicologico. La violenza fisica compare in un caso su due. Nel 10 % dei casi si tratta di abusi sessuali.
Le aggressioni avvengono quasi sempre in famiglia, spesso davanti ai figli: è il marito o convivente nel 61% dei casi, l'ex nel 14 % . Mentre il 10 % delle violenze, dato in crescita, proviene da conoscenti.

Il Telefono Rosa mette a disposizione dal lunedì al venerdì cinque operatrici all'accoglienza e all'ascolto, quattro psicologhe e sei avvocati, garantendo sei ore settimanali di consulenza sia legale che psicologica, due ore ogni quindici giorni del gruppo di auto mutuo aiuto e venti ore settimanali per la gestione di tutte le attività.
L'operato si inserisce in un coordinamento tra tutte le istituzioni del territorio che si occupano della tematica, come i consultori familiari, lo sportello Spazio Donna del Comune di Treviso, le forze dell'ordine e i centri anti violenza della regione.

L'intervista a Daniela Zambon, tra le fondatrici e referente del Telefono Rosa di Treviso, alla psicologa Monica Inio e all'avvocato Stefania Muggioli.