Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Missiva in vista dell'assemblea del 19 dicembre

"CON IL NO ALLA SPA, RISCHIO COMMISSARIAMENTO"

Il presidente di Veneto Banca scrive ai soci


MONTEBELLUNA - Il presidente di Veneto Banca, Pierluigi Bolla, ha scritto una lettera, inviata in questi giorni, ai soci, in vista dell'assemblea del 19 dicembre. L'assise dovrà votare la trasformazione in spa dell'istituto e Bolla avverte sulle possibili conseguenze di una bocciatura del passaggio. Non rispettando le prescrizioni imposte dalla riforma delle popolari voluta dal governo, il rischio sarebbe quello del commissariamento da parte di Bankitalia o la revoca dell'autotizzazione dalla Bce e la la messa in liquidazione coatta. 
“Il venir meno della trasformazione in spa – scrive Bolla - comporterebbe gravi conseguenze per Veneto Banca, che si rifletterebbero sulla possibilità di proseguire la sua regolare attività, con ripercussioni sul contesto generale e sul supporto al territorio in termini creditizi”.
Tra i soci continua a serpeggiare la preoccupazione per la svalutazione delle azioni (già deprezzate nelle ultime assemblee), in seguito all'ingresso in Borsa. Il presidente non nasconde che la situazione rimane molto problematica: “I prossimi mesi saranno i più impegnativi nella storia del nostro gruppo. Le decisioni che saremo chiamati ad assumere – rimarca -, sommate alle iniziative già messe in campo dal consiglio di amministrazione e dal nuovo top management, contenute nel nuovo piano industriale 2015-2020 approvato a ottobre e che sarà illustrato in assemblea, costituiranno le condizioni fondamentali per aprire una nuova fase nella vita della nostra banca”.