Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì 4 dicembre alle 20.45 concerto per la festa di S. Nicolò

I SOLISTI DI RADIO VENETO UNO INCONTRANO L'ORGANO

La grande musica classica protagonista nella chiesa di Soligo


FARRA DI SOLIGO - E' uno degli ultimi strumenti costruiti da Gaetano Callido, il più celebre e prestigioso organaro italiano. E sarà proprio lo storico organo, realizzato nel 1806, per la chiesa di Soligo, uno dei protagonisti del nuovo concerto de I Solisti di Radio Veneto Uno. A far rivivere i fasti della L'organo della chiesa di Soligo, ultimo capolavoro di Gaetano Callidogrande musica, tramite le sue sonorità, un organista unanimemente considerato dai colleghi musicisti, tra i più autorevoli maestri del vecchio continente: Gianandrea Pauletta. Certo non da meno il violino solista: Glauco Bertagnin, altro grande professionista appena rientrato da una tournée di concerti e lezioni esclusive in Giappone.
Portare la grande musica presso la gente, renderla partecipe e protagonista, anche per non dimenticare le belle tradizioni, peculiarità di una terra che è stata molto felice, è fare cultura.
E se si tratta di fare cultura, “I Solisti di Radio Veneto Uno” di certo non si tirano indietro: d'intesa con l'Assessorato alla Cultura e la municipalità tutta di Farra di Soligo, in occasione della tradizionale festività di San Nicolò, hanno inserito una nuova data nel ricco calendario di eventi musicali che l'Associazione culturale Veneto Uno ha voluto dedicare alle commemorazioni del centenario della Grande Guerra, lanciando, con il linguaggio universale della musica, un messaggio di pace e di ricordo di tutti i caduti, militari e civili. Un appuntamento che rientra anche nell'edizione 2015 del Prosecco Festival – Prosecco Classic La chiesa dei Santi Pietro e Paolo a SoligoFestival, rassegna che da anni vuole accomunare la musica e un'espressione di eccellenza del nostro territorio come il prosecco.
Il concerto organizzato dal Comune di Farra di Soligo, gode del patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Treviso, della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione Anniversari di Interesse Nazionale e dello Stato Maggiore dell'Esercito Italiano.
Il programma propone un ideale dialogo tra le sonorità degli archi e la spiritualità evocata dalla polifonia dell'organo, attraverso i brani di alcuni dei più celebri compositori mondiali. Ecco allora il Concerto RV 542 che Antonio Vivaldi ha scritto proprio per questo abbinamento (del maestro veneziano verrà eseguito anche il Concerto per due violini in La maggiore). O ancora il Concerto per organo ed archi HWV 292 di Georg Friedrich Händel.
La particolare attenzione che sempre i Solisti di Radio Veneto Uno riservano alla grande tradizione musicale veneta esalterà, invece, un altro strumento: l'oboe. Così di Tomaso Albinoni il pubblico potrà ascoltare il Concerto per oboe opera 9 e di Alessandro Marcello l'Adagio in Re minore per oboe ed archi, mentre di Giuseppe Tartini è stato scelto il Concerto per violoncello ed archi in La Maggiore. Non mancheranno anche alcuni classici, molto noti eppure sempre capaci di grande suggestione come l'Aria sulla quarta corda di Bach o l'Ave Maria, ispirata al francese Charles Gounod da un preludio del sommo maestro tedesco.


Il programma

Antonio Vivaldi – Concerto per organo e archi RV 542
Antonio Vivaldi - Concerto per due violini in La Maggiore RV 519
Tomaso Albinoni – Concerto per oboe opera 9 n°2
Georg Friedrich Händel – Concerto per organo e archi HWV 292 op 4 n° 4
Alessandro Marcello – Adagio in Re minore per oboe e archi
Johann Sebastian Bach – Aria sulla quarta corda
Giuseppe Tartini – Concerto per violoncello e archi in La maggiore
Joahnn Sebastian Bach/ Charles Gounod – Ave Maria


I Solisti di Radio Veneto Uno

Violini: Glauco Bertagnin, Erica Fassetta, Sabina Bakholdina, Luca Mares, Riccardo Paltanin, Matteo Anderlini, Marco Giglione
Viola: Francesca Levorato, Marta Traversi.
Violoncello: Giuseppe Barutti, Lorenzo Parravicini
Contrabbasso: Luca Stevanato

Solisti:
Violino: Glauco Bertagnin, Erica Fassetta
Oboe: Stefano Marangoni
Organo: Gianandrea Pauletta
Direttore: Giorgio Sini