Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo ha rivelato l'antidoping dopo la vittoria di Brescia

CLAMOROSO: CORBETT POSITIVO ALLA CANNABIS

La società: "Tuteleremo l'immagine di TVB e del Consorzio"


TREVISO - Una notizia sconcertante: il giocatore della De' Longhi LaMarshall Corbett è stato trovato positivo ad un controllo antidoping. Questa la notizia di agenzia: "LaMarshall Corbett, 27 anni, "combo guard" della Dè Longhi Treviso, è stato trovato positivo al THC Metabolita "DL (cannabis) al controllo in competizione disposto dalla Fip, il 7 novembre 2015 a Brescia, in  occasione dell'incontro di campionato di pallacanestro Serie A2 vinto  dal quintetto veneto per 84-78 sul parquet della Centrale del Latte Amicanatura Brescia-Dè Longhi Treviso. Lo rende noto il Coni."
Questa la nota della società Treviso Basket: "
Abbiamo preso atto della comunicazione ricevuta dalla Procura Antidoping del CONI in data odierna con la segnalazione, già riportata dai media, della positività alla cannabis di La'Marshall Corbett riscontrata nel controllo svolto dopo la partita del 7 Novembre a Brescia. In attesa di ulteriori comunicazioni e degli opportuni chiarimenti, è ovvio sin d'ora che qualsiasi nostra azione successiva avrà come unica priorità, pur nel rispetto di chi è coinvolto, il bene e la tutela di Universo Treviso Basket e del Consorzio Universo Treviso."
E questo il commento del direttore sportivo Andrea Gracis: "Siamo rimasti chiaramente tutti sorpresi e dobbiamo ancora capire bene come muoverci e riordinare le idee, ascoltando naturalmente cosa ha da dire LaMarshall. Una cosa è certa: vogliamo tutelare al meglio l’immagine di Treviso Basket. Non stiamo parlando di doping vero e proprio, cioè di assunzione di sostanze atte a migliorare le prestazioni, tant’è vero che la WADA (l’agenzia mondiale antidoping ndr) ha innalzato la soglia della positività da 15 a 150 nanogrammi; resta il fatto che Corbett ha fatto una sciocchezza e ne pagherà le conseguenze. Naturalmente non potrà che essere da noi sospeso, poi valuteremo eventuali altri provvedimenti, anche contrattuali. Se sarà squalificato dovremo trovare un sostituto, ma adesso è tutto troppo prematuro per prendere qualsiasi decisione."