Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo ha rivelato l'antidoping dopo la vittoria di Brescia

CLAMOROSO: CORBETT POSITIVO ALLA CANNABIS

La società: "Tuteleremo l'immagine di TVB e del Consorzio"


TREVISO - Una notizia sconcertante: il giocatore della De' Longhi LaMarshall Corbett è stato trovato positivo ad un controllo antidoping. Questa la notizia di agenzia: "LaMarshall Corbett, 27 anni, "combo guard" della Dè Longhi Treviso, è stato trovato positivo al THC Metabolita "DL (cannabis) al controllo in competizione disposto dalla Fip, il 7 novembre 2015 a Brescia, in  occasione dell'incontro di campionato di pallacanestro Serie A2 vinto  dal quintetto veneto per 84-78 sul parquet della Centrale del Latte Amicanatura Brescia-Dè Longhi Treviso. Lo rende noto il Coni."
Questa la nota della società Treviso Basket: "
Abbiamo preso atto della comunicazione ricevuta dalla Procura Antidoping del CONI in data odierna con la segnalazione, già riportata dai media, della positività alla cannabis di La'Marshall Corbett riscontrata nel controllo svolto dopo la partita del 7 Novembre a Brescia. In attesa di ulteriori comunicazioni e degli opportuni chiarimenti, è ovvio sin d'ora che qualsiasi nostra azione successiva avrà come unica priorità, pur nel rispetto di chi è coinvolto, il bene e la tutela di Universo Treviso Basket e del Consorzio Universo Treviso."
E questo il commento del direttore sportivo Andrea Gracis: "Siamo rimasti chiaramente tutti sorpresi e dobbiamo ancora capire bene come muoverci e riordinare le idee, ascoltando naturalmente cosa ha da dire LaMarshall. Una cosa è certa: vogliamo tutelare al meglio l’immagine di Treviso Basket. Non stiamo parlando di doping vero e proprio, cioè di assunzione di sostanze atte a migliorare le prestazioni, tant’è vero che la WADA (l’agenzia mondiale antidoping ndr) ha innalzato la soglia della positività da 15 a 150 nanogrammi; resta il fatto che Corbett ha fatto una sciocchezza e ne pagherà le conseguenze. Naturalmente non potrà che essere da noi sospeso, poi valuteremo eventuali altri provvedimenti, anche contrattuali. Se sarà squalificato dovremo trovare un sostituto, ma adesso è tutto troppo prematuro per prendere qualsiasi decisione."