Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Parla il fondatore della "Trevisani nel mondo"

DON CANUTO: "INGIUSTO RINUNCIARE AL PRESEPE"

"Anche l'ateo intelligente rispetta l'identitą altrui"


TREVISO - "E' ingiusto rinunciare al presepe, anche gli stessi musulmani si meravigliano di questa maniera di comportarsi, loro stessi sono orgogliosi di vedere il ricordo della nascita di colui che ritengono il profeta maggiore che viene con Maometto: ecco perchè dobbiamo stare attenti perchè l'integrazione vera e propria non è quella di togliere l'identità di origine ma conservarla rispettando l'identità di origine degli altri". A parlare è don Canuto Toso, fondatore dell'associazione "Trevisani del mondo" che si è così espresso su un tema così dibattutto in queste giornate. Don Canuto ha benedetto il presepe che è stato inaugurato in mattinata presso il comando dei vigili del fuoco di Treviso. Anche quest'anno l'opera, realizzata in due mesi di lavoro da parte dei pompieri trevigiani, sarà occasione di solidarietà con le offerte dei visitatori che saranno devolute all'Ail (associazione italiana contro le leucemie linfomi e melanoma) di Bologna nell'ambito della campagna "adotta un ricervatore". Il presepe, già inserito nel circuito delle altre raffigurazioni della natività presenti nella zona, rappresenta un borgo romano del 1800 in cui è anche rappresentato l'intervento di una squadra di vigili del fuoco per lo spegnimento di un incendio di un'abitazione. Il presepe sarà visitabile dal venerdì al sabato dalle 14.30 alle 17 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.