Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Parla il fondatore della "Trevisani nel mondo"

DON CANUTO: "INGIUSTO RINUNCIARE AL PRESEPE"

"Anche l'ateo intelligente rispetta l'identitą altrui"


TREVISO - "E' ingiusto rinunciare al presepe, anche gli stessi musulmani si meravigliano di questa maniera di comportarsi, loro stessi sono orgogliosi di vedere il ricordo della nascita di colui che ritengono il profeta maggiore che viene con Maometto: ecco perchè dobbiamo stare attenti perchè l'integrazione vera e propria non è quella di togliere l'identità di origine ma conservarla rispettando l'identità di origine degli altri". A parlare è don Canuto Toso, fondatore dell'associazione "Trevisani del mondo" che si è così espresso su un tema così dibattutto in queste giornate. Don Canuto ha benedetto il presepe che è stato inaugurato in mattinata presso il comando dei vigili del fuoco di Treviso. Anche quest'anno l'opera, realizzata in due mesi di lavoro da parte dei pompieri trevigiani, sarà occasione di solidarietà con le offerte dei visitatori che saranno devolute all'Ail (associazione italiana contro le leucemie linfomi e melanoma) di Bologna nell'ambito della campagna "adotta un ricervatore". Il presepe, già inserito nel circuito delle altre raffigurazioni della natività presenti nella zona, rappresenta un borgo romano del 1800 in cui è anche rappresentato l'intervento di una squadra di vigili del fuoco per lo spegnimento di un incendio di un'abitazione. Il presepe sarà visitabile dal venerdì al sabato dalle 14.30 alle 17 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.