Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Col S. Martino, il corpo esanime trovato dal figlio

PRECIPITA IN UNA SCARPATA TRA LE VIGNE E MUORE

Un 83enne, mentre camminava, è caduto per 10 metri


FARRA DI SOLIGO - Era andato a passeggiare, come d'abitudine, tra le colline del Prosecco. Ma è scivolato, precipitando per una decina di metri e poi ruzzolando ancora più a valle. E' morto così Antonio Balliana, pensionato di 83 anni di Col San Martino. Verso mezzogiorno l'anziano era uscito di casa, per andare a fare una passeggiata e controllare i vigneti delle Rive, una delle aree più scoscese e più pregiate per la produzione del celebre vino. Mentre percorreva un sentiero di cresta, però, l'uomo è caduto. Non vendendolo rientrare, il figlio è andato a cercarlo, individuandone il corpo in fondo al dirupo: per l'83enne non c'era purtroppo più nulla da fare. Lanciato l'allarme, attorno alle 17 il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane ha recuperato il corpo senza vita. Inutile l'intervento del medico sopraggiunto con l'ambulanza, che ha solamente potuto constatarne il decesso. Una decina di soccorritori, ricomposta la salma, la ha imbarellata e sollevata con le corde verso l'alto fino alla jeep, per poi trasportarla sulla strada e affidarla al carro funebre.